Un nuovo inizio, 
non una ripartenza

«Viviamo ormai nell’era post-Covid: non perché la pandemia sia passata, ma perché ha segnato una cesura, la fine di un mondo e la necessità di generare un cambiamento più umano», è la tesi di questo articolo. L’autrice insegna sociologia e antropologia dei media all’Università cattolica di Milano. Sposata e madre di cinque figli, è presidente dell’organizzazione di volontariato Eskenosenche si occupa di accoglienza e accompagnamento all’integrazione di famiglie di stranieri. Per un approfondimento segnaliamo: Chiara Giaccardi - Mauro Magatti, Nella fine è l’inizio. In che mondo vivremo, Il Mulino, Bologna 2020.

Scarica l’articolo in pdf /

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Per visualizzarlo effettua il login

Non sei un utente abbonato?

Leggi anche

Mediterraneo
Mario Draghi, visita lampo in Libia

Mario Draghi, visita lampo in Libia

A cura di
Scenari globali
Brasile, la tempesta perfetta in atto

Brasile, la tempesta perfetta in atto

A cura di

I più letti della settimana

Amore e delusione

crisi

Attraversare la crisi

Scopri Città Nuova di Aprile!

kung Küng

Hans Küng, l’arte del margine

Altri articoli

Dopo Filippo, la fine di un’epoca?

Gocce di Vangelo 12 aprile 2021

Giordania, il re rassicura

La magia dei grandi balletti

Simple Share Buttons