Torna il forum CompraVerde-BuyGreen

Gli stati generali degli acquisti verdi torna a Roma nei giorni 17-18 ottobre 2019  

Quasi tutto pronto per la XIII edizione del forum Compraverde Buygreen, la manifestazione più importante dedicata a politiche, progetti e azioni di Green Procurement, pubblico (GPP) e privato.

Il forum, promosso dalla Fondazione Ecosistemi, vedrà nei giorni 17 e 18 ottobre a Roma – nel palazzo storico di WeGil! della regione Lazio nel cuore di Trastevere – l’incontro tra i principali attori coinvolti nella diffusione e attuazione degli acquisti di beni e servizi sostenibili.

Lo scorso anno il ministro dell’ambiente Sergio Costa partecipando all’evento spronò i partecipanti – sindaci, assessori e amministrativi pubblici, imprenditori e presidenti di Regione – ad andare avanti insieme: «Il cittadino chiede quotidianamente risposte sulla tutela ambientale. Non c’è il cittadino di destra o di sinistra, perché l’ambiente non è né di destra né di sinistra, ma riguarda la nostra vita. Se noi accettiamo questo nuovo modo di concepire la tutela dell’ambiente, forse insieme, senza colori e senza appartenenza, riusciamo a portare a casa qualche risultato».

L’edizione di quest’anno si arricchisce di nuovi contenuti confermando la propria mission: essere il luogo adatto al confronto reciproco e alle nuove sfide sulla sostenibilità e la green economy.

Formazione, workshop, condivisione di buone pratiche e presa in carico di responsabilità, nel pubblico e nel privato, saranno i pilastri di questo appuntamento, organizzato in tre sezioni – We Green, We Network e We Change – attraverso le quali i progetti green, l’economia circolare, le realtà già avviate e le sfide del futuro saranno più fruibili ed accessibili.

Una delle novità di quest’anno è la partecipazione di Grete Solli per l’Ocse (Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa), prima volta in Italia: si tratta di un focus sulla Tutela dei diritti umani e sociali nella catena di fornitura nel settore pubblico, che vedrà coinvolti esponenti del governo nazionale e di governi internazionali.

«La concretezza di questa iniziativa si evince dai numeri e dalla qualità dei contributi – afferma Silvano Falocco, Presidente di Ecosistemi, – è ormai sotto gli occhi di tutti la necessità di un cambiamento da praticare subito, per questa ragione anche il Forum si pone come strumento dinamico e in continua evoluzione. Occorre concepirlo come momento in cui spingere un po’ più in avanti l’asticella delle sfide. Quell’occasione in cui i maggiori attori dell’economia, le piccole e medie imprese, la grande industria e la politica guardano al presente per costruire le condizioni di una economia sostenibile e circolare. Abbiamo in mano le chiavi per un nuovo modo di concepire lo sviluppo ed è necessario condividerne i saperi».

Anche quest’anno al forum ci sarà il premio Compraverde che riconosce le migliori esperienze italiane di GPP con un particolare attenzione ai temi della ristorazione collettiva, delle attività culturali e dell’edilizia, ai criteri sociali e di sostenibilità.

Tra le personalità coinvolte in questa nuova edizione: il ministro all’Ambiente Sergio Costa, Lucia Leonessi di Cisambiente, il direttore delle Politiche industriali di Confindustria Andrea Bianchi, il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti e altri esponenti del mondo della cultura, della politica e dell’economia.

Leggi anche

I più letti della settimana

Sommario

Altri articoli

Simple Share Buttons