Il primo stadio ecologico

Tutte le 3.000 poltroncine sono state realizzate con plastiche miste riciclate dalla raccolta differenziata. Anche l’impianto di illuminazione è a led. Buone pratiche di economia circolare

Lo stadio di Pontedera, in provincia di Pisa, sarà il primo al mondo a vedere una riconversione ecologica e sostenibile. Lunedì 2 settembre infatti il primo cittadino, il dott. Matteo Franconi ha presentato i nuovi spalti dello stadio comunale “Ettore Mannucci”.

Fin qui nulla di nuovo se non che i seggiolini collocati sugli spalti sono stati realizzati in plastica riciclata, impiegando cioè materiali provenienti dalle raccolte differenziate del territorio toscano, selezionate dall’azienda Revet.

«La città di Pontedera rivendica con soddisfazione ed orgoglio la scelta di aver dotato il proprio stadio comunale con i primi seggiolini al mondo realizzati con plastiche riciclate – ha affermato il sindaco Franconi –. È un’applicazione concreta di quell’economia circolare davvero a km zero in cui i rifiuti raccolti, i cittadini che li hanno conferiti e gli impianti industriali che li hanno ulteriormente selezionati e poi riciclati sono interamente del nostro territorio: lo stadio li utilizza oggi come ri-prodotti».

I 3000 seggiolini dello stadio di Pontedera, struttura che accoglie l’omonima squadra toscana che partecipa al campionato di Lega pro, sono un vero e proprio esempio utile anche per altre pubbliche amministrazioni su come migliorare e sostenere concretamente l’economia circolare del proprio territorio assicurando i necessari spazi di mercato per supportare i prodotti derivanti da riciclo.

«L’inaugurazione di oggi – ha sottolineato il presidente di Revet, Livio Giannotti – corona un lungo lavoro del nostro ufficio ricerca e sviluppo che certifica l’elevatissima qualità raggiunta dal nostro granulo. Ora stiamo lavorando alla riduzione dei costi per unità di prodotto per renderlo competitivo (non solo ambientalmente, ma anche economicamente), con quello realizzato al 100% in materiale vergine, che sfrutta anche le economie di scala finora attuate nel mondo».

Nei giorni scorsi il comune di Pontedera ha anche completato la ristrutturazione dell’impianto di illuminazione dello stadio a led: «un investimento complessivo importante per circa 300 mila euro – ribadisce il primo cittadino – che ammoderna il nostro stadio e si incardina a buon titolo nelle politiche legate alla “transizione verde” e alla “green economy”».

Leggi anche

I più letti della settimana

Altri articoli

Simple Share Buttons