Nuova evangelizzazione e dottrina sociale

Per una lettura teologica della "Centesimus annus"
Giovanni Paolo II ha più volte sottolineato che la dottrina sociale è componente essenziale della nuova evangelizzazione. Nella presente ricerca si studiano il significato e le implicazioni teoriche e pratiche di questa affermazione, soprattutto alla luce delle indicazioni di metodo e di contenuto offerte dalla Centesimus annus. Lo studio è articolato in tre punti: 1) l'approfondimento dello spirito teologico della dottrina sociale della Chiesa, che la distingue da ogni forma di ideologia; 2) la messa in evidenza del suo centro ispiratore in una visione dell'uomo ispirata al mistero di Gesù Cristo e di Dio come Amore trinitario, e alla cui luce va interpretata la questione sociale nelle sue dimensioni culturali, politiche ed economiche; 3) la delineazione della proposta emergente - a livello politico ed economico e in prospettiva mondiale - dal recente magistero sociale della Chiesa nei termini di un'«utopia concreta» della comunione nella libertà per un superamento profetico dei sistemi comunista e capitalista. Di quest'ultima si illustrano i presupposti teorici «immaginazione profetica») e le necessarie mediazioni pratiche (opzione per i poveri, denuncia delle strutture di peccato e attuazione di strutture di comunione, orizzonte internazionale).

Leggi anche

I più letti della settimana

Altri articoli

Simple Share Buttons