Milano riparte dalla cultura

Dopo la sospensione dei servizi di apertura al pubblico dei musei e altri istituti per l’emergenza Covid-19, la capitale lombarda si attiva con nuove proposte: sarà la cultura ad entrare nelle case dei cittadini attraverso i social
AP Photo/Antonio Calanni

In relazione all’evolversi della diffusione di Covid-19, la Regione Lombardia ha predisposto la sospensione dei servizi di apertura al pubblico dei musei e degli altri istituti e luoghi della cultura. Specialmente nelle zone più contagiate i cittadini tendono a rimanere chiusi in casa e a non affollare i luoghi pubblici. Per questo Milano decide di ripartire dalla cultura: se non sono i cittadini a poter entrare nei musei, sarà l’arte a raggiungerli.

L’iniziativa parte dal direttore della Pinacoteca di Brera e della Biblioteca Braidense, James Bradburne, che in un video messaggio destinato ai suoi cittadini promette: «La mia missione è rimettere Brera nel cuore della sua città, tristemente siamo chiusi ma questo non dice che il cuore ha smesso di battere». E infatti i dipendenti della pinacoteca stanno lavorando per realizzare dei mini video da pubblicare e trasmettere attraverso i social: «Se non sarete voi a venire, vi offriremo noi il museo».

I dipendenti gireranno per la pinacoteca riprendendo, descrivendo e mostrando le opere d’arte da trasmettere poi tramite il sito e le pagine social. Nella biblioteca le fiabe per bambini verranno lette e registrate, così attraverso Internet tutti potranno accedere in modo virtuale al museo, che ha deciso di rimanere vicino ai propri cittadini.

E una proposta simile viene anche dalla Cineteca di Milano che in questo periodo di chiusura ha deciso di mettere il suo catalogo filmico in streaming. «Un’opportunità esclusiva – come si legge sulla pagina Facebook della Cineteca – per esplorare il cinema del passato, scoprire tesori sconosciuti e rivivere grandi capolavori della storia della settima arte». Per accedere ai film basta registrarsi gratuitamente sul sito Cinetecamilano.it.

Un invito a reagire anche in un periodo di difficoltà, uno stimolo per i cittadini e un’occasione per le altre istituzioni di prendere esempio e rispondere all’emergenza con idee positive.

 

Leggi anche

I più letti della settimana

Altri articoli

Simple Share Buttons