Leggere in Canada con “Nouvelle Cité”

Èdifficile dall’Italia immaginare quanto sia esteso il Canada. Basti pensare che da Roma a Toronto ci vogliono otto ore di aereo e da Toronto ai confini occidentali del Canada, oltre Vancouver, ancora altre otto. In questo Paese sconfinato, affascinante per varietà e bellezza della natura, arrivano i Focolari alla fine degli anni Sessanta, dapprima in Ontario, la parte anglosassone. Contemporaneamente in Québec (ex colonia francese), tutto ha inizio dall’entusiasmo di una semplice pioniera della vita evangelica proposta dal movimento, che comincia a coinvolgere i suoi migliori amici. Oggi gli aderenti, sparsi per tutto il Canada, sono circa 6 mila. Due sono le lingue principali parlate dai canadesi: l’inglese dal 60 per cento della popolazione e il francese dal 23 per cento. Due sono anche le riviste che tengono in contatto gli aderenti dei Focolari. La popolazione di lingua inglese si affida alla collaudata Living City di New York, mentre l’area linguistica francese ne ha una propria: Nouvelle Cité, che esce per la prima volta a Montreal nel settembre del 1977. L’originalità è una redazione formata da nove elementi che prestano la loro opera gratuitamente e seguono tutte le fasi della produzione: dall’ideazione alla scrittura, dalla grafica all’impaginazione. Questo permette la sopravvivenza del giornale, che altrimenti non avrebbe i fondi sufficienti per andare avanti. Esce con cadenza bimestrale. Recentemente in Québec si sono svolte alcune manifestazioni di protesta su temi di scottante attualità, quali l’integrazione delle razze e la tolleranza verso le altre religioni. Un articolo sull’ultimo numero di Nouvelle Cité, molto apprezzato dai lettori, ha sottolineato il messaggio di fraternità e di pace tra i popoli e le razze che scaturisce dal Vangelo vissuto in contesti difficili come quelli attuali. Lo spirito da pionieri con cui è nata la rivista è ancora vivo e, prima ancora che uscisse il primo numero, già esisteva un foglio ciclostilato di collegamento e di aggiornamento delle notizie chiamato, Nouvelles des Focolari. Da quei primi tempi, Nouvelle Cité è cresciuta come contenuti, articoli e grafica, ma rimane il clima familiare della gestione e l’obiettivo per cui è nata: mantenere un prezzo popolare, mantenere in contatto quanti hanno conosciuto i Focolari e cercare di leggere i disegni di Dio sulla terra del Canada.

Leggi anche

I più letti della settimana

Altri articoli

Simple Share Buttons