La verità, il nulla e il rischio della libertà cristiana

Cronaca di un dibattito tra il filosofo Emanuele Severino e il teologo Piero Coda, svoltosi ad Alba il 23 novembre 1997. Si è trattato di un sincero e approfondito confronto, dove si sono potuti assaporare la fatica e gli orizzonti di novità di un pensare insieme il significato di alcuni concetti che hanno guidato la civiltà occidentale fin dall' antichità greca e nel suo incontro - per molti versi decisivo - con la rivelazione ebraico-cristiano. Alla declinazione della "verità come stabilità" proposta dal filosofo, il teologo ha risposto dischiudendo il senso dell'originalità cristologica. L'uno e l'altro hanno poi dibattuto sul destino dell'Occidente tra salvezza e nichilismo, nell' orizzonte del rischio della libertà come dedizione personale.

Leggi anche

I più letti della settimana

Altri articoli

Simple Share Buttons