Viaggi e banche, nuove norme a favore degli utenti

Alcune norme europee che entreranno in vigore nel 2018 aumenteranno i diritti dei consumatori nei settori delle vacanze, degli investimenti, dei pagamenti con carte bancarie, del digitale e della salute.
Viaggiatori in partenza

L’Unione europea (UE) ha definito nuove norme che, nel corso del 2018, permetteranno ai consumatori di godere di maggiori diritti nei loro Stati e quando viaggiano all’estero. I settori interessati sono quelli delle vacanze, degli investimenti, dei pagamenti con carte bancarie, del digitale e della salute.

Grazie ad una nuova direttiva dell’UE sui pacchetti vacanza, dal 1° gennaio i tour operator saranno legalmente responsabili di ciò che vendono e i viaggiatori avranno maggiori diritti. Tra questi, oltre che ricevere tutte le informazioni prima di firmare il contratto, è sempre prevista una parte di responsabilità nella corretta esecuzione di tutti i servizi del pacchetto. I viaggiatori avranno a disposizione un numero di emergenza da chiamare in caso di problemi. Nel caso in cui chi ha prenotato il pacchetto non possa partire, è possibile trasferire la prenotazione ad un’altra persona. Il prezzo del viaggio non può essere modificato meno di 20 giorni prima della partenza e comunque è ammesso un limite del 8% per gli aumenti di prezzo legati al costo del carburante, alle tasse e alle oscillazioni dei tassi di cambio. Quindi, è possibile annullare il contratto ed essere rimborsati se un elemento fondamentale del pacchetto è stato modificato ed anche se il viaggio è annullato dall’operatore turistico prima della partenza o ottenere un risarcimento.

Dal 3 gennaio, con la direttiva Mifid 2, aumenterà inoltre la trasparenza sulle commissioni bancarie e sull’adeguatezza tra gli investimenti e il profilo degli investitori. Questo significa che le banche e gli altri intermediari finanziari non potranno più prevedere incentivi che inducano gli operatori a consigliare alcuni strumenti finanziari rispetto ad altri più aderenti alle esigenze dei clienti. Ancora, dal 13 gennaio l’UE vieterà sovracosti ingiustificati per i pagamenti con le carte bancarie, come quelli imposti da alcune aerolinee per l’acquisto di un biglietto aereo o da alcuni negozi quando lo scontrino è inferiore a 10 euro.

Poi, tra qualche mese, grazie al nuovo regolamento sulla portabilità transfrontaliera dei contenuti online, quando ci si troverà in un altro dei Paesi dell’Ue, sarà comunque possibile utilizzare le piattaforme di video on demand (come Netflix, HBO Go, Amazon Prime, Mubi, Chili TV), i servizi di TV online (come Viasat Viaplay, Sky Now TV, Voyo), i servizi di streaming musicale (Spotify, Deezer, Google Music) ed i negozi online di giochi (Steam, Origin).

Questa importante innovazione si inserisce nella strategia per il Mercato Unico Digitale, completata nel settembre 2016 da nuove norme sul diritto d’autore nell’UE al fine di ampliare la diversità culturale in Europa e i contenuti disponibili online. Per fare questo, i fornitori di servizi di contenuti online verificheranno il paese di residenza dell’abbonato tramite strumenti quali i dati di pagamento, l’esistenza di un contratto Internet o l’indirizzo IP. Tutti i fornitori che offrono questi servizi saranno tenuti a rispettare le nuove norme, mentre i fornitori di servizi pubblici, come la Rai, potranno decidere se offrire la portabilità ai propri abbonati.

Infine, altre norme europee mirano a tutelare la salute. In particolare, grazie all’adozione di alcune linee guida, l’UE vuole evitare la formazione dell’acrilammide, una sostanza presente in diversi prodotti alimentari, che è in grado di aumentare il rischio di sviluppare mutazioni genetiche e tumori, che si trova nelle patatine fritte, nei biscotti, nel caffè, nei crackers e nel pane. Infatti, l’acrilammide si forma naturalmente in alimenti ricchi di amidi e asparagina durante la cottura oltre i 120° e, per questo, è importante evitare certi errori durante la preparazione e la cottura di questi alimenti.

Leggi anche

I più letti della settimana

Altri articoli

Simple Share Buttons