Parole di speranza per il Paese

Impegni difficili che vanno onorati per far rinascere la nazione. Importante aver valorizzato giovani e donne. Un commento da  Alleanza per l'Italia
Il Presidente Monti nel suo intervento all’aula del Senato ha trovato le parole giuste per trasmettere speranza al Paese, e soprattutto ai nostri giovani. Una speranza che si coglie già nel nome di due dicasteri che il presidente ha voluto istituire: il ministero della Cooperazione e dell’Integrazione e il ministero della Coesione territoriale. Parole dense di un profondo significato e che si collegano al concetto di equità sociale indicata dal prof. Monti al momento di accettazione del mandato, e che ha ribadito oggi in aula quando ha annunciato che «la distribuzione dei sacrifici sarà equa. Maggiore equità per maggiore condivisione».

 

Condivido appieno il programma del presidente del Consiglio, che reca l’agenda dei difficili impegni che dovranno essere onorati per far rinascere il nostro amato Paese, con un’attenzione puntuale ai giovani e alle donne, definite come «la vera risorsa sprecata del Paese» e che dovranno essere i motori della rinascita. Per la prima volta il tema dei giovani è espressamente indicato come una delle priorità delle azioni del Governo, e sono straordinarie e quanto mai vere le affermazioni del presidente secondo cui «ciò che restringe le opportunità per i giovani si traduce poi in minori opportunità di crescita e di mobilità sociale per l’intero Paese». Allo stesso tempo, l’attenzione specifica del Governo alle donne è un lume di speranza all’interno di un Paese che invecchia irreversibilmente e sono convinta che in tempi ragionevolmente brevi saranno attuati quegli interventi che riguardano la conciliazione della vita familiare con il lavoro, la promozione della natalità e una tassazione preferenziale per le donne oggi indicati in aula. Quindi, uno sguardo attento ai giovani che vogliono far famiglia e alle famiglie già esistenti.

 

Dopo  tante e lunghe contrapposizione, ritrovo un momento  di rinnovata coesione politica: l’appello che il Presidente Monti ha rivolto a tutte le forze del Parlamento è l’occasione per "riscattare il Paese e ristabilire la fiducia nelle Istituzioni". Un’opportunità da non perdere per recuperare la più intima essenza dell’agire politico: il perseguimento del bene comune, in un profondo spirito di fraternità, il terzo valore della rivoluzione francese.

Leggi anche

I più letti della settimana

Altri articoli

Simple Share Buttons