Il papa in Iraq, artigiano della pace

I discorsi di papa Francesco con le autorità, la società civile e il corpo diplomatico, poi con vescovi, religiosi e catechisti e le parole ai giornalisti in aereo
Foto Vatican Media/LaPresse

Durante il primo giorno della visita in Iraq, papa Francesco ha parlato della necessità di fermare le armi, del bisogno di tutelare le minoranze religiose e dell’impegno nel promuovere gesti concreti di cura e di servizio, perché «dopo una crisi, non basta ricostruire, bisogna farlo bene: in modo che tutti possano avere una vita dignitosa. Da una crisi non si esce uguali a prima: si esce o migliori o peggiori».

Per leggere integralmente i discorsi pronunciati ieri, 5 marzo, clicca qui.

I più letti della settimana

Amazon, un fenomeno da conoscere bene

Caparezza

La scelta di Caparezza

I miei segreti

Ripartiamo

Ripartiamo. Ok. Ma come?

Simple Share Buttons