Nasce Ekklesìa, nuova rivista del gruppo Città Nuova

La nuova rivista del Gruppo editoriale Città Nuova, al servizio dell’impegno ecclesiale. In edizione cartacea e digitale, Ekklesía si propone come strumento di formazione, sussidio per l’azione e fonte di ispirazione alla ricerca di vie e linguaggi nuovi per condividere il Vangelo con le donne e gli uomini del nostro tempo. Disponibile on line il n. 1. Per scaricarlo clicca qui

La rivista sarà presentata:

Giovedì 10 gennaio 2019, ore 17.45 a Castelgandolfo (Centro Mariapoli, Via S. Giovanni Battista De La Salle) nel contesto di un Convegno europeo di sacerdoti e persone impegnate in ambito parrocchiale e diocesano.

Mercoledì 7 febbraio 2019, ore 17.00 a Roma (Accademia Alfonsiana, via Merulana, 31), nell’ambito del Convegno COME ESSERE CHIESA OGGI? Possibili percorsi nel cambiamento d’epoca.

Viviamo – come sottolinea papa Francesco – non un’epoca di cambiamento ma un cambiamento d’epoca. Dal pluralismo religioso all’esperienza delle Chiese giovani emergenti, dal diffondersi di una cultura secolarizzata globale all’esplodere dei mezzi di comunicazione, la Chiesa si trova ad affrontare scenari inediti che sfidano la sua missione e la comprensione che ha di sé. Di fronte a tale contesto occorre discernere vie adeguate. Al servizio di questo compito, il Gruppo editoriale Città Nuova dà vita a una nuova rivista trimestrale: Ekklesía. Sentieri di comunione e dialogo.  

Rivolta ad operatori e animatori pastorali, membri delle famiglie carismatiche (consacrati/e e laici), persone impegnate in parrocchia o in diocesi, in movimenti ecclesiali o aggregazioni, Ekklesía intende promuovere l’interazione tra dimensione carismatica della Chiesa e dimensione territoriale (diocesi e parrocchie). La rivista vuole così contribuire a uno stile sinodale di Chiesa che valorizzi l’apporto di tutti i componenti della comunità ecclesiale – laici, ministri ordinati e consacrati – alla ricerca di vie e linguaggi per condividere il Vangelo con le donne e gli uomini del nostro tempo.

Spiega l’editoriale del primo numero: “L’espressione greca ekklesía significa ‘assemblea’, persone che si sanno chiamate a essere insieme protagoniste del cammino di un popolo. Sentieri, come recita il sottotitolo, dice il carattere sperimentale e laboratoriale del progetto; comunione e dialogo indica la direzione in cui muove ma anche lo stile: vorremmo che le riviste, cartacee e digitali, nelle varie lingue in cui si concretizzerà, possano esprimere e servire una community”.

Con attenzione al rapporto tra le Chiese e fra le religioni, all’incontro tra convinzioni e culture diverse, al rinnovamento delle Chiese e della società, Ekklesía offrirà:

  • contributi di spiritualità attinti ai carismi antichi e nuovi
  • approfondimenti culturali e pastorali
  • buone pratiche in atto in Italia e nel mondo
  • testimonianze, notizie, stimoli alla lettura.
  • Ogni numero avrà un focus dedicato ad una particolare tematica.

Tra le sue firme: il teologo Piero Coda, Vincenzo Zani (Segretario della Congregazione per l’Educazione Cattolica), Tiziana Longhitano sfp, il cardinale Giuseppe Petrocchi (arcivescovo de L’Aquila), l’esegeta Gerard Rossé, Brendan Leahy (vescovo di Limerick, Irlanda), Jesús Morán (co-presidente Movimento dei Focolari), l’esperto di vita consacrata Fabio Ciardi omi, l’esperta di comunicazioni Susana Nuin (Colombia), il teologo anglicano Callan Slipper, il teologo evangelico Stefan Tobler.

Leggi anche

I più letti della settimana

Altri articoli

Simple Share Buttons