L’esperienza musicale nella vita della persona -I.

Natura e persona nell'esperienza musicale
La partecipazione ad eventi musicali è un dato sempre più frequente nella società contemporanea. D'altra parte in questa stessa società emergono gradualmente delle spinte rivolte alla realizzazione della persona. Può la musica aiutare tale realizzazione tenendo conto del fatto che la persona fatta a immagine della Trinità e come tale antologicamente costituita nella dimensione della intersoggettività? In questo primo articolo si affronta l'argomento dal punto di vista del rapporto tra natura - in questo caso il fondamento fisico del linguaggio musicale e del sistema tonaIe in particolare - e persona. Il sistema tonale, organizzazione convenzionale dei suoni fondata sull' elaborazione matematica del fenomeno fisico degli armonici, è entrato progressivamente in crisi fino alla sua totale dissoluzione con l'avanguardia. Ne è nata una musica colta poco facilmente fruibile al di fuori della cerchie specialistiche così che il revival della musica classica riguarda prevalentemente musiche del passato. Per ridare respiro alla musica colta bisognerebbe forse inserirla all'interno di una rinnovata cultura della persona che, senza rinnegare il sistema tonale, sia anche capace di aprirsi al nuovo. In tal modo si potrebbe realizzare anche nell'attività musicale il rapporto con la natura implicito nel mandato biblico del dominare, coltivare e custodire il mondo, intendendo particolarmente quest'ultimo aspetto come salvaguardia della natura caratteristicamente dialogica e interpersonale dell'arte dei suoni e contribuendo pertanto alla realizzazione della persona.

Leggi anche

I più letti della settimana

Altri articoli

Simple Share Buttons