Le novità principali della Finanziaria 2007

Su richiesta di diversi lettori abbiamo riassunto le principali caratteristiche della legge Finanziaria recentemente approvata. Chi volesse saperne di più può accedere a www.sole24ore.com dove si trovano esempi e il testo della Legge (comma 6). ¦ Un unico articolo con 1364 commi che trattano 235 argomenti diversi: ecco uno specchio della Finanziaria 2007 (Legge 27/12/2006 n. 296). È di difficile comprensione poiché i commi sono privi di titolo e gli argomenti sono troppi e non raccolti organicamente. Vediamo perciò di riassumere le principali novità che possono interessare il contribuente medio. Irpef. Dal 1/7/2007 le aliquote sono cambiate e sono diventate cinque. Sono state abolite la no tax area e la family area e reintrodotte le detrazioni di imposta per i contribuenti con un meccanismo differenziato e complesso. Detrazioni Irpef. Dal 1/7/2007 per gli acquisti di medicinali sarà necessario che sia indicato sullo scontrino o fattura la natura, la qualità e quantità dei beni e il codice fiscale del destinatario. Fino al 31/12/2007 il codice fiscale può essere indicato a mano. Sono istituite detrazioni di Irpef del 19 per cento per iscrizione annuale e abbonamento ad associazioni sportive, palestre e piscine per ragazzi tra 5 e 18 anni con il limite annuo di € 210; per i canoni di locazione di studenti universitari che risiedono a più di 100 chilometri dall’università con il limite di € 2.633; per spese per badanti per non autosufficienti con il limite di € 2.100 ma con un reddito di chi detrae non superiore a € 40.000 ed è confermata per il 2006 la detrazione del 19 per cento per la frequenza di asili nido col limite di € 632 per ogni figlio Le addizionali regionali e comunali sono aumentate ed è stato introdotto l’acconto anche per dette addizionali, pari al 30 per cento da versare assieme agli acconti Irpef. L’addizionale regionale è lo 0,9 per cento ma alcune regioni l’hanno aumentata all’1,40 per cento (Lazio, Calabria, Abruzzo, Molise 1,20 per cento) altre con aliquote a scaglioni fino al 1,40 per cento (Lombardia, Marche, Campania, Liguria, Emilia, Piemonte, Umbria 1,10 per cento, Veneto) Lavoro. È istituito l’obbligo per tutte le aziende con più di 50 dipendenti di versare il Tfr (Trattamento di fine rapporto) maturato dal 1°/1/2007 ad un Fondo presso l’Inps oppure ad un fondo di Previdenza complementare e i dipendenti devono esprimere la loro scelta entro il 30/6/2007. È aumentato il contributo previdenziale a carico dei lavoratori dipendenti dal 1/1/2007 dello 0,30 per cento che diventerà quindi complessivamente del 9,19 per cento. Per i lavoratori parasubordinati, cioè i collaboratori a progetto dal 1/1/2007 le aliquote Inps aumentano al 23,50 per cento per chi non ha altre forme di previdenza obbligatoria e al 16 per cento per gli altri. È prevista una indennità di malattia erogata dall’Inps per assenze superiori a 4 giorni e con vari limiti e una indennità di parto. Altre novità. Nella dichiarazione dei redditi da presentare nel 2007 nel quadro relativo ai fabbricati dovrà essere indicata per ogni immobile l’Ici dovuta nell’anno 2006. I comuni potranno istituire una imposta di scopo, cioè una imposta destinata esclusivamente a coprire parzialmente i costi per la realizzazione di particolari opere pubbliche. La durata non potrà essere superiore a cinque anni e sarà in pratica una addizionale all’Ici con l’aliquota massima del 5 per mille. Anche per il 2007 è previsto il 5 per mille a scelta del contribuente ma limitatamente al sostegno alle Onlus (Organizzazioni non lucrative di utilità sociale), associazioni di promozione sociale, di ricerca e di università. Ci sono anche le novità portate dal collegato alla Finanziaria che fra l’altro ha reintrodotto l’imposta sulle successioni e donazioni: al 4 per cento oltre € 1 milione per successioni a coniuge, figli e ascendenti; al 6 per cento a parenti entro il 4° grado, (oltre € 100.000 per i soli fratelli); e imposta dell’8 per cento per gli altri soggetti. Le scadenze della dichiarazione dei redditi da presentare nel 2007 sono state anticipate: il 730 si presenta al datore di lavoro o all’ente pensionistico entro il 30/4/2007 (il Cud o la certificazione devono essere ricevuti entro il 15/3) e al Caf entro il 31/5/2007. I versamenti dell’Unico vanno fatti entro il 16/6/2007 oppure entro il 16/7 con lo 0,40 per cento in più; la presentazione dell’Unico va fatta entro il 30/6/2007 in Banca o in posta e entro il 31/7/2007 per via telematica. Si parla spesso di semplificazione e di credibilità del sistema fiscale; questa Finanziaria e le altre norme fiscali recenti vanno certamente in direzione opposta. Sarà mai possibile instaurare un sistema fiscale per cui un contribuente normale sia in grado di calcolare e versare le imposte dovute senza troppe complicazioni e senza le necessità dell’assistenza di un commercialista? Continuiamo a sperare.

Leggi anche

I più letti della settimana

Altri articoli

Simple Share Buttons