La battaglia del concorso presidi

Ricorsi, carte bollate, una contesa senza fine. Intanto migliaia di scuole rischiano di restare senza dirigente

Tutto da rifare per i vincitori del concorso per i Dirigenti Scolastici che rischia di essere definitivamente annullato in seguito alla sentenza del Tar del Lazio dello scorso 2 luglio 2019 n. 8655 in accoglimento del ricorso n. 6233/2019.

Per i 2900 vincitori si apre una stagione che li vedrà protagonisti di una dura battaglia legale per poter accedere al titolo di dirigente. La sentenza del tribunale del Tar del Lazio ha messo infatti in evidenza un profilo di illegittimità nella composizione di una commissione di concorso – tre componenti risultano incompatibili –, tale da determinare l’annullamento dell’intera procedura, fatta salva la sola prova preselettiva.

Il Miur ha presentato ricorso al Consiglio di Stato e anche le maggiori sigle sindacali e l’Associazione Nazionale Presidi sono sul piede di guerra. La situazione non è per niente semplice, soprattutto per le migliaia di scuole che resterebbero ancora senza dirigenti.

Il Codacons, insieme ad altre associazioni, si è invece costituito a favore della sentenza del Tar e su questa linea è anche il Comitato “Trasparenza è partecipazione” – costituito in data 4 maggio 2019 – che ha lo scopo di assicurare nelle procedure concorsuali di tutti i concorsi della Pubblica Istruzione il rispetto dei principi sui quali è informata la Pubblica Amministrazione.

Ma i segnali di questa contesa a colpi di carta bollata erano già evidenti. L’indomani della pubblicazione dell’elenco degli ammessi alla prova orale il Ministero dell’Istruzione è stato di fatto sommerso da oltre duemila istanze di accesso agli atti. La settimana che segue vedrà il pronunciamento del Consiglio di Stato con una prima generale e transitoria indicazione sulla sorte del concorso.

E come è avvenuto per il precedente Concorso, la situazione rimane quindi sospesa e molto incerta.

 

 

Leggi anche

I più letti della settimana

Altri articoli

Simple Share Buttons