In libreria

I nostri consigli per la lettura di questa settimana

Storie vere – Inga Nalbandian, “Nella notte”, Paoline, euro 13,00 – Vicende e ricordi legati a uno degli eventi più drammatici del XX secolo: il genocidio del popolo armeno. L’autrice, vissuta a Costantinopoli quando i Giovani Turchi ordinarono il massacro, ne ricostruisce “in diretta” alcune scene sotto forma di racconti. <<Per parlare di queste cose, ho dovuto vedere con altri occhi e sentire con altri cuori, altrimenti non avrei potuto descrivere gli eventi più efferati e incredibili».

Storia – Antonella Salomoni, “Le ceneri di Babij Jar”, il Mulino, euro 25,00 – Nella gola in prossimità di Kiev, fra il 29 e il 30 settembre 1941, le truppe tedesche sterminarono, a colpi di arma da fuoco, 33.771 ebrei. Rimossi i sogni fisici del genocidio, un ruolo centrale nel processo di trasmissione dei fatti storici lo ebbero le arti. Prosa e poesia, musica, architettura e pittura hanno dato forma ad una sorta di testo collettivo – sapientemente analizzato nel libro – grazie al quale l’evento ha potuto conservarsi nonostante le censure e le repressioni.

Narrativa – Nickolas Butler, “Uomini di poca fede”, Marsilio, euro 17,00 – L’autore si ispira ad una storia della terra in cui vive con la famiglia, il Wisconsin, per dare vita ad un romanzo colmo di umanità che tocca temi universali come le contraddizioni del credere, il dolore del lutto, il peso dell’affetto. Un potente dramma familiare consegnatoci da uno dei più acclamati cantori contemporanei dell’America rurale.

Terra Santa – Fernando La Greca, “Gesù e il mondo greco-romano nell’Opera di Maria Valtorta”, Centro Editoriale Valtortano, s.i.p. – La Palestina del tempo di Gesù descritta  nei suoi particolari storici, geografici e archeologici dalla mistica viareggina nota per L’Evangelo come mi è stato rivelato: un’ ammalata che mai s’era spostata da casa, con una cultura scolastica limitata e ignara del dibattito degli esegeti

Filosofia – F.-X. Bellamy, “Dimora. Per sfuggire all’era del movimento perpetuo”, Itaca, euro 18,00 – Una riflessione sul movimento, sulla ricerca di senso e sul bisogno che l’uomo moderno ha di “tornare a casa”, dove trovare quella certezza senza la quale ogni nuova avventura sarebbe vana. L’autore, giovane insegnante di filosofia e parlamentare europeo, ha fondato A Parigi le “Soirées de la Philo”, una serie di conferenze di filosofia per il grande pubblico.

Unione Europea – F. Anghelone/F. Battaglia/F. Cherubini (cur.), “Uniti si può. I valori dell’Unione Europea in tempo di crisi”, Bordeaux, euro 16,00 – Da alcuni anni gli ideali che hanno sempre ispirato l’Europa unita non sembrano più incidere nelle scelte di Bruxelles né rappresentare un solido riferimento per i cittadini del Vecchio Continente. Il volume fa un’approfondita analisi delle dinamiche dell’odierna “crisi” di valori e una riflessione sugli attuali problemi dell’Unione al fine di individuarne le cause, valutarne le conseguenze e delinearne gli scenari futuri.

Psicologia – Alessandra Farneti, “Il naso rosso. Psicologia e pedagogia del clown”, Edb, euro 15,00 – Erede del buffone e del giullare, il clown esprime una sua psicologia ed è in grado di suscitare una pedagogia che può essere molto efficace nelle scuole, negli ospedali, nelle carceri e persino nelle aziende. Perché, talvolta, rinunciare a prendersi troppo sul serio può risultare un esercizio molto utile per diventare più leggeri.

Poesia – Ludovica Ripa di Meana, “Voi non sapete che non ho paura”, Garzanti, euro 25,00 – Chi è l’autrice di queste liriche composte nell’arco di 40 anni? <<Una fedele di un amore solo, che mette tutto Dio dentro la parola che lo nomina, e poi, per ateo che tu sia, ti fa venerare quella parola, e perciò tutte le altre, come venereresti Dio, se ci credessi. Un poeta capace di scrivere un testo che ti cambia in mano per trasmutazione alchemica, che converte la poesia in prosa e la prosa in poesia» (Davide Tortorella, cur.)

 

Leggi anche

I più letti della settimana

Altri articoli

Simple Share Buttons