In libreria

Consigli per una lettura interessante, durante le vacanze.

Disabilità – Andrea Stella, “Sfida sull’oceano”, San Paolo, euro 18,00 – Tema centrale di questo libro è il progetto Wheels on Waves (Ruote sulle onde) nato dalla caparbietà di un gruppo di persone riunite attorno alla Onlus Lo Spirito della Stella, dal nome del catamarano privo di barriere architettoniche che ormai da 15 anni solca i mari come alfiere e testimone dei diritti della disabilità. Autore di queste iniziative finalizzate a far conoscere al maggior numero di persone possibile e in più parti del mondo la Convenzione Onu sui diritti delle persone con disabilità è Andrea Stella, velista e imprenditore veneto affetto da paraplegia agli arti inferiori.

Classici – Charles Dickens, “Il Circolo Pickwick”, Einaudi, euro 15,00 – Con questo titolo ci abbeveriamo al primo purissimo zampillo di una sorgente che non si sarebbe mai prosciugata. Estrose, rocambolesche, allegre, romantiche, venate infine di un’ombra di malinconia, le peripezie tragicomiche del signor Pickwich & C. costituiscono un’avventura picaresca per ogni età, uno scrigno di storie strabilianti e argute, dolciastre e gotiche, ancora oggi tutte da godere. Nel corso degli anni Dickens avrebbe trovato architetture più complesse, personaggi più sfaccettati e tinte più cupe, ma forse mai più la penna di questo amatissimo scrittore sarebbe stata così fresca e spensierata.

Archeologia – Gaia Servadio, “Mozia”, Feltrinelli, euro 11,00 – Mozia è un’isoletta del Trapanese scelta dai fenici, grandi viaggiatori marini e intraprendenti commercianti, per fondarvi un emporio. Da secoli l’archeologia la cercava, ma solo un inglese, Pip Whitaker, avviò i primi scavi, interrotti dall’antisemitismo fascista e ripresi dopo la guerra. L’autrice ci conduce per mano alla riscoperta di un mondo straordinario, in un momento in cui l’interesse verso i fenici conosce una nuova fortunata stagione.

Biografie – Mario Spinelli, “Giuliano l’Apostata. Anticristo o cercatore di Dio?”, Archivio Storia, euro 16,00 – Chi è stato davvero l’ultimo esponente della dinastia dei nuovi Flavi (III-IV secolo)? Un reazionario entusiasta e fanatico della religione greco-romana o un riformatore coraggioso e illuminato? Un grande ammiratore della cultura greca oppure un implacabile persecutore dei cristiani? Uno spirito profondamente religioso e mistico o forse solo un utopista fuori tempo massimo, uno di quei nostalgici già perdenti in partenza? Questo libro prova a sciogliere questi e altri nodi alla luce di fonti e testimonianze contemporanee o di poco posteriori, facendo giustizia di non pochi equivoci e luoghi comuni stratificati nei secoli.

 

Leggi anche

I più letti della settimana

Altri articoli

Simple Share Buttons