I Corridoi umanitari: una “rotta” da sviluppare

Le ennesime tragedie umanitarie nel Mediterraneo e nei campi di profughi alle porte dell’Europa sono un grido che non può rimanere inascoltato. Richiede una risposta concreta, legale e tempestiva. Da cinque anni il progetto di solidarietà e accoglienza promosso dalle Chiese protestanti dell’Italia cerca di farvi fronte. Marta Bernardini, della comunità valdese, è la responsabile a Lampedusa e Palermo per il progetto Mediterranean Hope, il programma rifugiati e migranti della Federazione delle Chiese evangeliche in Italia (Fcei). 

I più letti della settimana

11 settembre

L’11 settembre di Chiara Lubich

Lo dice la sharia?

La terza dose di vaccino

Simple Share Buttons