Il Sentiero dei parchi

Un itinerario escursionistico lungo oltre 7 mila km lanciato dal Ministero dell’Ambiente e dal Club Alpino Italiano, che toccherà tutti i 25 Parchi nazionali del nostro Paese e avrà come spina dorsale l’attuale Sentiero Italia Cai
Il torrente Scerto nella Camosciara, Parco nazionale di Abruzzo, Lazio e Molise

Un itinerario che abbraccia tutte le regioni italiane, lungo la dorsale appenninica e l’arco alpino, da Santa Teresa Gallura, nel Nord della Sardegna, alle meravigliose Dolomiti bellunesi, attraversando tutto lo Stivale e toccando alcuni tra i punti più belli. Il Sentiero dei parchi, lanciato il 24 maggio scorso in occasione della Giornata europea dei Parchi, grazie a un accordo tra Ministero dell’Ambiente e Club Alpino Italiano, mira a promuovere l’educazione e il rispetto per l’ambiente e le biodiversità. Un’opportunità per gli amanti della natura di godere di un percorso organizzato e segnalato da percorrere zaino in spalla.

Un percorso escursionistico per ora lungo 7 mila km, che avrà come spina dorsale l’attuale Sentiero Italia CAI e che grazie a delle specifiche varianti arriverà a toccare tutti e 25 i parchi nazionali italiani, per un totale di circa 400 tappe. Boschi, pianure, dirupi e sentieri di alta montagna, gli escursionisti potranno scegliere le antiche vie da percorrere e i punti di accoglienza dove ristorarsi e fare una tappa. Un percorso eco-sostenibile, per rilanciare le aree protette e dare la possibilità agli escursionisti di visitare parchi, riserve e siti naturalistici patrimonio Unesco. Ai viaggiatori che riusciranno a completare tutte le tappe sarà rilasciato anche un passaporto, riconoscimento simbolico per aver attraversato tutti i parchi.

102906773_2953232268092786_4491045104620233073_o

In questa fase post coronavirus, riprende lentamente anche il turismo, e in molti hanno scelto di valorizzare una vacanza all’insegna della natura, dove è più facile mantenere le distanze. Ripartire dalla mobilità a piedi e in bicicletta, dai piccoli borghi e le bellezze d’Italia è un modo per valorizzare il Paese e rilanciare il settore turistico.

Da quest’anno, inoltre, sarà possibile finanziare interventi di manutenzione e potenziamento delle reti sentieristiche nelle aree protette nazionali grazie allo stanziamento destinato al potenziamento delle infrastrutture verdi nelle aree naturali protette, assegnato dalla legge di bilancio per una somma complessiva di 35 milioni di euro da utilizzare tra il 2020 e il 2033.

La realizzazione di una rete sentieristica che collega tutti i parchi nazionali aiuterà a rilanciare le aree protette come luoghi di conservazione ma sarà fondamentale anche per la realizzazione di filiere economiche sostenibili. Intraprendere il Sentiero dei parchi vuol dire valorizzare l’identità e la cultura dei nostri luoghi, sostenere il turismo sostenibile e l’economia locale.

E in attesa dei nuovi percorsi, sul sito del CAI è possibile scoprire i sentieri meno noti, per esperti escursionisti e per le famiglie. Ogni giorno, fino al 31 luglio 2020, sui canali social, il Cai consiglierà agli appassionati un’escursione, toccando tutte le regioni italiane.

 

Leggi anche

I più letti della settimana

Altri articoli

Simple Share Buttons