Scuole: fino al 30 aprile dal governo fondi per abbonarsi a giornali e riviste anche digitali

I finanziamenti vogliono promuovere la lettura tra gli studenti e possono coprire fino al 90% della spesa sostenuta dalle scuole. Le domande possono essere presentate entro il 30 aprile (la scadenza del 10 marzo è infatti stata prorogata). Le nostre proposte per bambini, ragazzi e studenti delle superiori: il giornalino Big, la rivista Teens, il mensile Città Nuova con i dossier, i romanzi Passaparola.

Con due bandi rivolti alle scuole e una misura destinata agli studenti, il governo ha stanziato complessivi 20 milioni di euro per finanziare l’abbonamento dei vari istituti scolastici a quotidiani, riviste e periodici, al fine di promuovere la lettura degli studenti, come ausilio scientifico all’attività didattica e come strumento per favorire l’acquisizione della capacità di una lettura critica, anche attraverso il confronto tra diversi prodotti editoriali. La scadenza delle domande è fissata per il 30 aprile (la precedente scadenza del 10 marzo è stata prorogata). Ma vediamo nel dettaglio le proposte di Città Nuova e i bandi con i link per leggerli integralmente.

Le proposte del Gruppo editoriale Città Nuova

Bambini. Il giornalino Big bambini in gamba sostiene e promuove la lettura dei bambini con fumetti, racconti, storie vere, esperimenti e curiosità. In ogni numero c’è un inserto destinato agli educatori che approfondisce le tematiche trattate nel giornalino.

Da gennaio 2021 è cominciato un percorso di approndimento su “Bambini cittadini” che promuove tematiche incluse nell’Agenda Onu 2030 e nel programma di educazione civica, per sostenere il lavoro degli insegnanti.

Ragazzi. La rivista bimestrale Teens è fatta dai ragazzi per i ragazzi. Tratta argomenti di attualità, scienza, scuola, intercultura, sport, film, con testimonianze italiane e internazionali nella prospettiva dell’unità, del dialogo e del confronto tra i ragazzi e tra diverse generazioni e culture.

Vuole essere uno sguardo sul mondo con l’obiettivo di dare voce alle tante buone notizie, “good news”, realizzate da e per i ragazzi.

 

Scuole medie e superiori. Per gli studenti delle medie e delle superiori Città Nuova propone in abbonamento i romanzi della collana Passaparola.

Autori affermati o promettenti esordienti raccontano storie, alcune ispirate a fatti veri, scritte per immedesimarsi, emozionarsi e sognare. Sono storie da far passare di mano in mano, di cui raccontare o da leggere e rileggere e su cui confrontarsi.

 

Studenti delle superiori. La rivista mensile Città Nuova analizza fatti, attualità, tendenze, spiritualità e storie di vita dalla prospettiva del dialogo e della fraternità. Propone focus su temi come ambiente, dialogo interreligioso, istituzioni europee…

Alla rivista Città Nuova sono allegati 3 Dossier l’anno, che approfondiscono temi di attualità e al centro del dibattito sociale.

 

Bando per le scuole di ogni ordine e grado
10 milioni di euro sono stati stanziati per le istituzioni scolastiche statali e paritarie di ogni grado di istruzione che acquistano uno o più abbonamenti a periodici e riviste scientifiche e di settore, anche in formato digitale. Lo Stato restituirà il 90% della spesa sostenuta, che verrà rimborsata mediante bonifici effettuati sui conti di tesoreria o sui conti correnti bancari nel caso di scuole paritarie. Lo Stato si impegna a restituire il 90% della spesa, fino a importi pari a 900 euro. Superata questa somma, si avrà comunque il 90% dell’importo rientrante nel tetto dei 900 euro, più eventuali fondi residui. Possono essere sottoscritti abbonamenti a diverse testate ritenute utili ai fini dell’insegnamento, purché registrate presso il Tribunale. La domanda va presentata entro il 30 aprile 2021 (la precedente scadenza del 10 marzo è stata prorogata). Qui il bando.

Bando per le scuole secondarie di primo grado
4 milioni di euro sono stati invece stanziati per le istituzioni scolastiche statali e paritarie, che adottano programmi per la promozione della lettura critica e l’educazione ai contenuti informativi, nell’ambito dei Piani per l’offerta formativa rivolta agli studenti che frequentano la scuola secondaria di primo grado, che acquistano uno o più abbonamenti a quotidiani, periodici e riviste scientifiche e di settore, anche in formato digitale. Anche in questo caso, è possibile accedere ad un contributo fino al 90% della spesa effettuata, fino ad un massimo di 750 euro. Ulteriori fondi residui potrebbero essere attribuiti a quegli istituti che sottoscriveranno abbonamenti per una cifra superiore al tetto dei 750 euro. La domanda va presentata entro il 30 aprile 2021 (la precedente scadenza del 10 marzo è stata prorogata). Tra gli argomenti considerati tra i requisiti di ammissione, c’è la promozione della lettura critica e l’educazione ai contenuti informativi, nell’ambito delle seguenti aree: 1) la Costituzione, le istituzioni dello Stato italiano, dell’Unione europea e degli organismi internazionali; la storia della bandiera e dell’inno nazionale; l’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile, adottata dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite; l’educazione alla cittadinanza digitale; l’educazione ambientale; l’educazione alla legalità e al contrasto delle mafie; educazione al rispetto e alla valorizzazione del patrimonio culturale e dei beni pubblici comuni; la formazione di base in materia di protezione civile; 2) il dialogo interculturale ed interreligioso;3) ogni altro approfondimento specialistico coerente con l’offerta formativa. Qui il bando.

Bonus studenti scuole secondarie di secondo grado
6 milioni di euro sono stati previsti per il finanziamento del bonus destinato agli studenti delle scuole secondarie di secondo grado, statali e paritarie, che partecipano a programmi per la promozione della lettura critica e per l’educazione ai contenuti informativi, per l’acquisto di abbonamenti a quotidiani e periodici, da usufruire con voucher sulla Carta dello Studente “IoStudio”. Al momento, non c’è un bando di riferimento.

Per le riviste del Gruppo editoriale sono possibili abbonamenti cumulativi. Sono inoltre previsti approfondimenti tematici online, con dirette e video registrati. Per informazioni: rete@cittanuova.it e 06.96522201.

I più letti della settimana

Matrimonio, divorzio e figli

Aldo Giordano

Aldo Giordano, nunzio empatico

Natale cancellato per decreto?

A proposito di Suicidio Assistito

Una comunità di leader

Ancora fratelli

Simple Share Buttons