Racconatare il mondo dai banchi di scuola

Giornalisti per un giorno, anzi per un quadrimestre. Trasformare la classe in una redazione e realizzare un quotidiano online è la proposta del concorso nazionale scolastico ideato da alboscuole.it, il motore di ricerca delle scuole italiane segnalato tra i link utili per l’istruzione dal ministero dell’Istruzione. Aperto agli istituti statali e privati di ogni ordine e grado, il concorso ha lo scopo di realizzare un giornale online arricchito di articoli, disegni, foto e poesie. Tra i premi, assegnati a livello regionale, previsti anche riconoscimenti speciali per la grafica, lo stile, la fantasia, l’organizzazione del lavoro. E mentre in classe si procederà alla stesura e alla realizzazione dei pezzi, la redazione di albocscuole. it effettuerà, durante tutto il quadrimestre, un monitoraggio delle pubblicazioni, selezionando le migliori per qualità, quantità e periodicità tra coloro che parteciperanno alla fase finale del concorso. Più si lavorerà, più si otterranno vantaggi: per gli studenti che avranno pubblicato almeno tre articoli la realizzazione del giornale d’istituto avrà valore come credito formativo. Informazioni e iscrizioni sono anch’esse interamente on line(www.alboscuole.it). La partecipazione è gratuita. IN LIBRERIA La comunicazione internazionale Storicamente per comunicazione internazionale si intende quella che fluisce attraverso i confini degli stati-nazione. Obiettivo di questo volume (edizioni Las, 15,00 euro) è quello di presentare tutte le attività che la riguardano, inquadrandole come parti di un sistema che, interagendo tra di loro, lo adeguano nel tempo e nello spazio: dalle innovazioni tecnologiche alla regolamentazione, dalla propaganda al controllo sociale, alle teorie interpretative. Carlo Gagliardi si sofferma anche sul significato della comunicazione per lo sviluppo, e sulle caratteristiche della comunicazione interculturale. Affronta inoltre il problema della globalizzazione e le sue conseguenze: dall’affievolirsi del concetto di stato-nazione, crisi che apre lo spazio ad imprese transnazionali, alla domanda di un nuovo ordine mondiale dell’informazione e della comunicazione. OCCHIO AL SITO La mappa dei servizi per l’impiego Cercare un lavoro e non sapere a chi rivolgersi è l’esigenza alla quale vuole venire incontro il sito www.spinn.welfare.gov.it. In esso è disponibile l’elenco aggiornato dei 530 centri di servizio per l’impiego provinciali operanti sul territorio nazionale realizzato dal ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali. Cliccando sulla regione che interessa, e scegliendo la provincia, si può conoscere l’indirizzo ed il numero di telefono del centro con la possibilità di collegarsi direttamente con la rispettiva casella di posta elettronica. Il sito, realizzato dal Network nazionale servizi per l’impiego (Spinn), che sostiene il decollo dei servizi pubblici per l’occupazione, offre anche un glossario sui termini del mondo del lavoro, una banca dati su azioni, sperimentazioni, scambi e gemellaggi; news su normative, pubblicazioni, concorsi; link a siti nazionali ed internazionali suddivisi per aree tematiche. INTERNET POINT La rete s’infittisce Passeggiando in città o aspettando il treno, ogni momento può essere utile per un tuffo in rete. Per questo è in crescita il successo degli Internet point che mettono a disposizione dei clienti postazioni con computer a pagamento per la navigazione. Ideati negli anni Novanta, questi servizi sono oggi diffusi in 140 paesi del mondo. In Italia, secondo una ricerca effettuata della Camera di commercio di Milano, nel primo trimestre 2004 hanno raggiunto quota 1626.

Leggi anche

I più letti della settimana

Altri articoli

Simple Share Buttons