Orgoglio “Capitolo secondo”

partita la seconda serie, in tredici episodi di 100 minuti, che vede l’infittirsi delle vicende della famiglie Obrofari e Pironi in un affresco dell’Italia del primo Novecento, guidato dai registi Giorgio Serafini e Vittorio De Sisti per la Titanus-Rai- Fiction. Un altro successo? Sembra di sì, a giudicare dalle brevi battute scambiate con alcuni degli interpreti principali, molto impegnati nella fiction. Elena Russo impersona Clara Dani, l’amica della perfida Elisa (Gabriella Pession, ndr), che s’innamora del Conte Hermann al punto di dichiarare il falso in tribunale… Un personaggio che ho cercato di studiare al meglio, anche per non farmi detestare dal pubblico, ma di difendermi attraverso un sentimento. Sono una cattiva con affetto però, costretta dalla vita ad esserlo .Vincenzo Bocciarelli è ancora Andrea Obrofari: Ora però è più maturo, torna a buttarsi nella musica che è la sua porta espressiva, al contatto col pubblico… Ho lavorato a raggiungere questo personaggio, che mi sembra molto contemporaneo con la sua insicurezza, il legame forte alla madre, la ricerca della propria identità. Mario Opinato è sempre Nicola Pironi, fratello del protagonista Pietro (Daniele Pecci, ndr): Questa volta reagisco all’impotenza, all’esser soggiogato da mio fratello e cerco fortuna in America, dove però le brutte compagnie mi porteranno ad avere guai con la giustizia…. Quanto a me, dopo un anno di vita italiana, mi sento migliorato come attore, specie nella dizione, che prima risentiva dei miei anni negli Usa. Se son rose, fioriranno.

Leggi anche

I più letti della settimana

Altri articoli

Simple Share Buttons