Oltre “L’ossessione della memoria”.

Riflessioni intorno ad un Convegno su "Gli ebrei dell'Europa orientale: dall'utopia alla rivolta"
Il «buon uso» della memoria, contro «l'ossessione della memoria» è stato un argomento di grande tensione evocativa e di forte emozione al Convegno di Torino. «La complessità degli interrogativi posti dallo sterminio nazista ha potuto trovare di volta in volta risposte nelle analisi storiche, nelle testimonianze dirette, nelle pagine letterarie: ma insieme a tutto questo sembra essere rimasta una zona di silenzio e di vuoto, un arresto di circolazione che non arriva a irrorare una parte offesa in profondità, una continuità lacerata, un abisso in cui si insinua la solitudine e lo sperdimento». Come trasformare questa situazione di angoscia in una comunione di vita, tale che approdi a un «buon uso» della memoria?

Leggi anche

I più letti della settimana

Altri articoli

Simple Share Buttons