L’esperienza musicale nella vita della persona II.

La musica come elemento della comunione tra persone
La funzione della musica come elemento di comunione interpersonale viene analizzata in relazione alle dottrine dell'espressionismo e del formalismo. Stabilito il carattere di produzione gratuita della creazione musicale, si suggerisce un'analogia fra tale atto del creare e il creare divino, particolarmente in considerazione della natura ontologicamente intersoggettiva della creazione musicale. A partire da tale carattere della musica si affronta il problema della presenza di Dio in essa, cercando di muoversi all'interno delle linee tracciate dalla metafisica classica, sulle quali si innestano ulteriori considerazioni rivolte a rintracciare nella musica l'impronta della Trinità. Tale impronta la si ricerca ulteriormente nelle relazioni tra la musica e la persona che è essa stessa immagine della Trinità. Si conclude infine con un suggerimento di analisi del contributo che l'esperienza musicale, per sua natura fondata su una attitudine estatica orientata all'intersoggettività, può offrire per una vita spirituale.

Leggi anche

I più letti della settimana

Altri articoli

Simple Share Buttons