In libreria

Le proposte di questa settimana vanno dalla raccolta di lettere della ragazza ebrea Louise Jacobson all'ultimo libro del vaticanista Galeazzi su papa Francesco; da un saggio sul filosofo della natura Robert Boyle alla biografia di Caterina Troiani, fondatrice delle Suore Francescane Missionarie del Cuore Immacolato di Maria
Una parete di libri

Epistolari – Louise Jacobson, “Uscirò vittoriosa da questa prova”, Castelvecchi, euro 16,00 – Quando nel 1942 la Jacobson scrisse queste lettere a familiari e compagne di scuola, aveva 17 anni ed era stata arrestata per aver infranto il regolamento antiebraico. Era reclusa nel campo di concentramento di Drancy e poco dopo sarebbe stata trasferita ad Auschwitz, in un viaggio senza ritorno. Pubblicate per la prima volta nel 1989, queste lettere sono una testimonianza della vivacità e dell’ottimismo indomito, della delicatezza e dell’attaccamento tutto femminile alle civetterie di un’adolescente piena di vita e di speranza. Come nel Diario di Anne Frank, Louise parla di deportazione ma anche di affetti e di amori, in un documento tra i più commoventi della letteratura concentrazionaria.

 

Chiesa – Giacomo Galeazzi, “Il Concilio di papa Francesco”, Elledici, euro 10,00 – Giacomo Galeazzi, vaticanista e giornalista d’inchiesta del quotidiano La Stampa, ha lavorato al Tg1 e al Sico, il servizio informazioni delle Chiese d’Oriente. «Davvero, come afferma l’autore, “il Concilio costituisce il vero programma di Francesco e il suo magistero va interpretato alla luce del Vaticano II”. Il libro ci offre innumerevoli spunti di riflessione a questo riguardo, oltre a svariate testimonianze da parte di persone che, in diverso modo, sono attente e partecipano alla vita della Chiesa». (Dalla presentazione di mons. Nunzio Galantino, segretario generale Cei)

 

Scienze naturali – Salvatore Ricciardo, “Robert Boyle, un naturalista scettico”, Morcelliana, euro 32,00 – Boyle incarna in modo esemplare la figura del gentiluomo pio dedito al sapere che, a partire dalla metà circa del XVII secolo, entrò progressivamente tra gli attori del rinnovamento delle scienze naturali. Accanto ad esse Boyle coltivò interessi letterari, si occupò di filosofia morale e di esegesi biblica. I suoi studi teologici, insieme all’autorità di cui godeva come filosofo della natura, fecero di lui un protagonista del dibattito sul rapporto tra nuova filosofia e religione, che animò la scena culturale inglese nei decenni successivi alla Restaurazione. Una pensatore alla continua ricerca dell’armonia tra fede e ragione, teologia e scienze della natura, tutto da riscoprire.

 

Testimoni – Maria Pia Ammirati, “Fuori dall’harem”, San Paolo, euro 12,00 – Il Cairo all’inizio del ‘900 è una città gigantesca, un dedalo di strade e mercati, dove s’incrociano fasti antichi e miserie moderne. Come mai è finita proprio qui Caterina Troiani, la fondatrice delle Suore Francescane Missionarie del Cuore Immacolato di Maria, proclamata beata da papa Giovanni Paolo II nel 1985? L’autrice accosta il mistero di questa donna, il cui scopo è raccogliere i “rubaparadiso”, ossia i bambini abbandonati per farli almeno morire degnamente, e liberare le ragazze arabe vendute agli harem. E scava nel segreto di una storia di carità e di violenza, di delicatissime attenzioni e di tentativi di incontro tra culture e fedi.

Leggi anche

I più letti della settimana

Altri articoli

Simple Share Buttons