Il contributo teologico del vescovo Klaus Hemmerle

A tre anni dalla morte (23.1.1994) del vescovo Klaus Hemmerle, il mondo tedesco sta prendendo sempre più coscienza dell'originalità e portata del suo pensiero e del peculiare apporto che ne viene per la teologia. Attraverso una rapida "biografia teologica", che si avvale di testimonianze in parte inedite di Hemmerle stesso, l'articolo evidenzia il profondo legame fra il pensiero teologico del Vescovo di Aquisgrana e il carisma dell'unità di Chiara Lubich. Nella seconda parte, si sofferma sui tre punti-chiave che costituiscono la regola intrinseca e il vitale centro propulsore del pensiero di Hemmerle: la Trinità, Gesù abbandonato e Maria, mettendo in luce le prospettive che ne derivano per l'antropologia, l'ecclesiologia e l'ontologia, ma anche per la soteriologia, l'esistenza cristiana e lo statuto della teologia.

Leggi anche

I più letti della settimana

Altri articoli

Simple Share Buttons