Il carisma dell’unità di Chiara Lubich e la sua incidenza ecumenica.

Alcune riflessioni teologiche
La presenza e l'azione di Chiara Lubich e del Movimento dei Focolari nel panorama ecclesiale contemporaneo rappresentano senza dubbio un autentico «evento ecumenico». L'articolo si concentra sulla novità teologica del carisma dell'unità, che è all'origine del messaggio di Chiara Lubich e dell'esperienza del Movimento, per metterne in luce il contributo in rapporto alla prassi e al dialogo ecumenici. Dopo aver esaminata l'incidenza ecumenica di questa spiritualità evangelica nata nel seno della Chiesa cattolica ma fatta propria da membri di diverse Chiese e Comunità ecclesiali, se ne evidenziano i cardini («Gesù in mezzo» e «Gesù abbandonato»), approfondendone le implicazioni sotto il profilo della metodologia del dialogo e della «concentrazione» o «gerarchia delle verità». Si tracciano, infine, le principali linee di azione che scaturiscono da questo originale «stile di vita ecumenico».

Leggi anche

I più letti della settimana

Altri articoli

Simple Share Buttons