I figli sotto controllo con un clic

A Lecce il servizio è già attivo in una scuola materna: grazie ad una webcam, una piccola telecamera, è possibile seguire dal computer di casa l’attività del proprio bambino all’asilo. L’iniziativa, al secondo anno, ha riscosso un notevole successo fra i genitori, conferma la responsabile del giardino d’infanzia Salagadula. Ed i piccoli, assicura, non corrono alcun pericolo, perché le immagini e le foto dei bambini non possono essere intercettate da qualche malintenzionato: la password viene data direttamente ai genitori, e viene cambiata ogni volta, dopo ogni collegamento. Solo dopo una telefonata preventiva alla scuola viene dato il via. Se molti genitori impegnati nel lavoro si sono sentiti molto rassicurati dal servizio, qualcuno invece si è chiesto se sia tutelata la privacy, dal momento che sullo schermo non appare solo il nostro amato Gigetto, ma anche Antonio, Carlotta e Solange. Dopo Il grande fratello è arrivato Il grande Gigetto. IN LIBRERIA Una giornalista in lotta contro il crimine Che ci ha rimesso la pelle per essersi messa al servizio della verità, contro il crimine e la barbarie di cui era capace una potente organizzazione malavitosa irlandese, cresciuta in quell’esplosione di business che si suole definire Tigre celtica. Nel 1996 fu freddata ad un semaforo. Sergio Nava ripercorre ripercorre la vicenda della giornalista irlandese Veronica Guerin (Veronica Guerin. Una giornalista in lotta contro il crimine, Edizioni San Paolo, euro 14,00), il cui sacrificio ha portato poi allo smantellamento dell’impero dei gangster, grazie a una nuova legislazione anticrimine votata sull’onda dell’emozione seguita al suo assassinio. OCCHIO AL SITO Ministranti in rete C’erano una volta i chierichetti: la sacrestia, profumata d’incenso, le candele, le ampolline, il turibolo, e quella tonaca che si faceva sempre più corta con lo sbocciare dell’adolescenza. E poi la domenica pomeriggio, con la proiezione di Ben Hur al cinema parrocchiale, il torneo di calciobalilla, la spuma al bar dell’oratorio. Tutto finito? Forse sì, a giudicare dalla attrattiva sempre minore suscitata da questo compito liturgico. Ma forse non tutto è perduto, anzi. Oggi, per cominciare, hanno cambiato nome: non si chiamano più chierichetti, ma ministranti, a sottolineare il ruolo di colui che serve. Ed hanno un interessante sito Internet che li forma e li tiene legati www.ministrantiok.com. Graficamente ben curato, il sito offre ai suoi visitatori indicazioni chiare sul proprio ruolo, su come prepararsi, su attività ed organizzazione dei gruppi. Per rispondere alle domande dei nuovi chierichetti del terzo millennio c’è Mino, ministrante virtuale. E per chi lo desidera un originale oroscopo che prevede… il presente da vivere, momento per momento, alla luce del vangelo. MUSICA Candidature per Sanremo C’è stato il sax presidenziale di Bill Clinton e le canzoncine con Apicella del nostro presidente del consiglio. Ed ora l’ottantunenne re di Cambogia, Norodom Sihanouk, ha addirittura aperto un sito ufficiale www.norodomsihanouk.inf o, visitato finora da quasi 300 mila cybernavigatori, dal quale è possibile scaricare diciannove film da lui realizzati e ben trenta canzoni composte ed interpretate dallo stesso sovrano. Lo stesso sito pubblica ogni giorno, in stile molto originale dato che le sue lettere sono pubblicate così come sono state scritte, cioè a mano, le sue riflessioni sulla vita politica del suo regime. È ora che qualcuno comincia a pensare ad una edizione del Festival di Sanremo riservata ai governanti.

Leggi anche

I più letti della settimana

I miei segreti

kung Küng

Hans Küng, l’arte del margine

Amore e delusione

Altri articoli

Con lo smartphone nei campi rom

In libreria

Gocce di Vangelo 17 aprile 2021

La scelta di Caparezza

Ripartiamo. Ok. Ma come?

Amazon, un fenomeno da conoscere bene

Simple Share Buttons