Guareschi. Fede e libertà

Giovanni Lugaresi - Mup 
Guareschi "fede e libertà"
Lugaresi, cristiano, giornalista e guareschiano di lungo corso, ci dà una biografia morale del padre di don Camillo e Peppone, scrittore e poeta a livello mondiale, e, con Silone, il maggiore scrittore cristiano del Novecento in Italia.

Questo libro ci voleva perché dentro e al di là dei paesani della Bassa corre il filo d’oro di una fede adamantina, di una speranza vera e di una inapparente ma sostanziale carità: di Guareschi, dico, prima che dei suoi personaggi racconti e disegni.

L’uomo – artista originale e senza maestri – sperimentò duramente le sue virtù teologali dentro una vita tutt’altro che facile, dai lager nazisti alla gogna politica rossa, al caso giudiziario Guareschi-De Gasperi che visse con onestà unica. Dopo essere riuscito a non odiare nessuno, come confessò al ritorno dal lager, continuò a non odiare nessuno; nemmeno la critica che, allora come oggi, di Guareschi non ha capito niente.

Leggi anche

I più letti della settimana

Altri articoli

Simple Share Buttons