Guardiamoci attorno

Qui tutto scarseggia…: l’appello di una suora dal Sudan La nostra missione si trova isolata in una zona interna del Sudan a causa delle vie di comunicazione distrutte dalla guerra. Gestiamo un dispensario dove ogni giorno arrivano veri scheletri viventi che percorrono chilometri per avere cibo e medicine. Abbiamo una lunga lista di bambini regolarmente alimentati e curati.Tutto scarseggia, non abbiamo né acqua né elettricità…. Suor Bianca, comboniana – Sudan Un aiuto per ricominciare A causa della mia detenzione la mia famiglia si trova priva di sostegno. Ho moglie e tre figli che vivono di stenti e di umiliazioni. Nel frattempo abbiamo perduto la casa dove eravamo in affitto. Fra alcuni mesi avrò finito di espiare la mia pena. Chiedo a qualche buona persona di darmi una mano perché possa ricongiungermi alla mia famiglia e ricominciare da capo. L’Assistente conferma. Lettera firmata – Lombardia Nessuno può aiutarci? Mio marito ha la pensione minima; miseria e umiliazioni lo hanno ridotto un relitto. Siamo soli, non abbiamo nessuno che possa aiutarci. Lettera firmata – Lazio Gli aiuti per gli appelli di Guardiamoci attorno possono essere inviati a: Città nuova – Via degli Scipioni n. 265, 001102 Roma – c.c.p. n. 34452005. Le richieste di aiuto si accettano solo se convalidate da un sacerdote.Verranno pubblicate comunque a nostra discrezione e nei limiti dello spazio disponibile.

I più letti della settimana

Amazon, un fenomeno da conoscere bene

Caparezza

La scelta di Caparezza

Ripartiamo

Ripartiamo. Ok. Ma come?

Simple Share Buttons