Guardiamoci attorno

Pozzi per i poveri indù “Sono missionario in India tra gente poverissima, che va aiutata in più fronti: dall’istruzione, al costruirsi una casa, al risolvere il problema dell’acqua di cui i villaggi sono sprovvisti, scavando dei pozzi” Mi appello per questo alla solidarietà dei lettori”. Padre M. Zucol – India Una situazione disastrosa “Venditore ambulante, padre di quattro figli, vive in condizioni economiche difficilissime, schiacciato dalle scadenze delle cambiali. Chiede un aiuto per far fronte alla disastrosa situazione”. Lettera firmata – Campania Abbandonato e denutrito “Abbandonato dalla famiglia che non può più provvedere a lui (il padre, malato di cancro, aspetta solo la morte; la madre è ricoverata per un altro problema) ha finito per diventare un barbone, ora ridotto in uno stato pietoso per denutrizione e condizioni igieniche. Vorremmo assicurargli, almeno qualche mese in modo da riprendersi un po’, un alloggio presso una comunità che ci sembra adatta, ma non può accoglierlo gratis””. Amici di Federico Giovani sposi con figli piccoli “Sono due giovani sposi con due figli piccoli, senza un’occupazione stabile: tante le promesse di lavoro, ma per il momento nulla di fatto.Nel frattempo si sono accumulati debiti per l’alloggio. Stiamo cercando di sostenerli finanziariamente e moralmente. Potete darci una mano?”. Alcuni amici – Lazio Gli aiuti per gli appelli di Guardiamoci attorno possono essere inviati a: Città nuova – Via degli Scipioni n. 265, 00192 Roma – c.c.p. n. 34452003. Le richieste di aiuto si accettano solo se convalidate da un sacerdote.Verranno pubblicate comunque a nostra discrezione e nei limiti dello spazio disponibile.

Leggi anche

I più letti della settimana

Altri articoli

Simple Share Buttons