Guardiamoci attorno

Sfrattato senza lavoro

 

«Disoccupato, con famiglia a carico e senza casa, avendo occupato abusivamente un appartamento popolare libero, sono stato condannato a pagare le tasse di giudizio e a lasciare la casa. Sono malato con disturbi respiratori, vado e vengo dal sanatorio. Purtroppo non so proprio come risolvere questa spesa, perché non si riesce neanche a sopravvivere. Il parroco conferma».

Gennaro – Palermo

 

Finiti sul lastrico

 

«Ci troviamo oberati di debiti e in gravi difficoltà economiche a causa di un nostro parente che, oltre a causarci dolori e umiliazioni, ci ha portato sul lastrico. Chiediamo umilmente un aiuto per poter risolvere questa situazione. Il parroco conferma».

Lettera firmata – Sud

 

Otto in grande povertà

 

«Segnaliamo una famiglia di otto persone che vivono in grave stato di povertà, mitigata da piccoli aiuti che fornisce loro la parrocchia. È possibile fornire un piccolo aiuto? Il parroco conferma».

Lettera firmata – Puglia

 

 

Gli aiuti per gli appelli di Guardiamoci attorno possono essere inviati a: Città nuova via Pieve Torina n. 55, 00156 Roma c.c.p. n. 34452003. Le richieste di aiuto si accettano solo se convalidate da un sacerdote. Verranno pubblicate comunque a nostra discrezione e nei limiti dello spazio disponibile.

 

Leggi anche

I più letti della settimana

Altri articoli

Simple Share Buttons