Fare politica.

Per essere come cristiani costruttori d'unità
Nel fare politica, il cristiano è chiamato ad essere nell'obbedienza alla sua vocazione profonda, costruttore d'unità, ed a vivere questa unità in tre momenti consequenziali tra loro e non divisibili: unità con se stesso (non contrapponendo la propria dimensione di credente a quella di cittadino), unità con gli altri (essendo consapevole che nel fare politica egli si pone in necessaria relazione con quanti la fanno con lui), unità per gli altri (concorrendo al bene comune dando prova di un servizio autentico alla società). Il senso di questo impegno vissuto nella carità, assume oggi connotazioni nuove per via degli evidenti processi di trasformazione che la politica italiana sta attraversando.

Leggi anche

I più letti della settimana

Altri articoli

Simple Share Buttons