Effetti Collaterali

La pubblicità commerciale – tipica forma di comunicazione pervasiva e, come tale alla continua ricerca di espedienti capaci di attirare, di coinvolgere, di sedurre, di convincere, di spingere al consumismo – tende inevitabilmente ad esercitare una influenza che dall’ambito economico si estende ben oltre suoi confini. Influenza che deriva non solamente dai contenuti e dalla formulazione dei suoi messaggi, ma anche dalle sue particolari modalità diffusive. Un fenomeno, quello pubblicitario, che Adriano Zanacchi analizza nel volume Pubblicità, effetti collaterali. Riflessioni sulle conseguenze involotarie della pubblicità (Editori riuniti, euro 16,00). Il saggio Lo specchio distorto di Richard W.A. Pollay – del quale è riportata la traduzione integrale – è, come spiega l’autore, il punto partenza di questo libro che intende attualizzare, sulla scia del forte senso etico manifestato da un eminente studioso di marketing, il quadro degli effetti socioculturali non intenzionali, involontari, non prestabiliti della pubblicità. Il testo spiega le varie forme di inganno, le offese i pericoli della pubblicità con particolare attenzione alle fasce più deboli, primis i minori. Analizza inoltre il rapporto tra chiesa e pubblicità e, nell’ampia parte dedicata a pubblicità e media, si sofferma sul problema di finanziamenti e condizionamenti all’interno del sistema mediale pubblico e privato con particolare riferimento a quello televisivo, spiega le diverse normative in vigore, limiti e le prospettive per un reale pluralismo, i codici di autoregolamentazione, gli interventi pubblici, il rapporto tra pubblicità ed educazione, tra economia e responsabilità. OCCHIO AL SITO Giornalisti nel mondo È stato ampliato più articoli e materiali emigrazione, immigrazione e multiculturalismo, sito web dei giornalisti italiani nel mondo, dedicato a servizi, contatti e informazioni sui corrispondenti all’estero. Il sito, dall’aspetto grafico molto semplice, realizzato dal giornalista triestino Maurizio testate giornalistiche italiane all’estero, indicazioni per la consultazione di media italiani, internazionali e banche dati, informazioni sulle modalità per il riconoscimento e la tutela dei corrispondenti all’estero tramite gli organismi di categoria in Italia. VATICANISTI Raccontiamo il papa Un ciclo di incontri in quaranta città del mondo, promosso dal ministero degli Esteri, ha approfondito la figura di Giovanni Paolo II in occasione del venticinquesimo anno del suo pontificato. Le manifestazioni dal titolo La mia seconda patria, tenutesi in molti istituti di cultura italiana all’estero, hanno visto, tra gli altri, partecipazione dei vaticanisti italiani, testimoni tanti viaggi papali, protagonisti della cronaca questi 25 anni di pontificato, che hanno tratteggiato la personalità ricca e poliedrica di Giovanni Paolo II. I loro interventi, come pagine di un diario di viaggio, si compongono adesso nel volume Andate tutto il mondo. I vaticanisti italiani raccontano Giovanni Paolo II (Min. Esteri e Dehoniane, euro 42,00) Il testo ha visto una larghissima adesione, coinvolgendo vaticanisti molte e diverse testate carta stampata, televisione, agenzie e radio. WORKSHOP Giornalismo dello spettacolo Promosso dalle Age, l’Agenzia giornalistica europa, si terrà i prossimi 18 e 19 settembre a Roma il primo workshop di giornalismo dello spettacolo con particolare riferimento al cinema. Un gruppo di cinquanta corsisti approfondirà tematiche inerenti la gestione di uffici e conferenze stampa, le regole del giornalismo on line, il diritto dell’informazione e le relazioni pubbliche in questo ambito, con esercizi simulativi guidati dal corpo docente composto da professionisti del settore, giornalisti professori universitari. Le iscrizioni sono aperte fino 15 agosto (info:www.agenews.it/workshop).

Leggi anche

I più letti della settimana

Altri articoli

Simple Share Buttons