Ecosistema urbano, bene Milano

Legambiente presenta le performance ambientali nelle città 2018.Milano migliora ma sono Mantova, Parma, Bolzano, Trento e Cosenza a fuidare la classifica.
ANSA/DANIEL DAL ZENNARO

Legambiente ha presentato in questi giorni “Ecosistema Urbano 2018”, la classifica del rapporto sulle performance ambientali delle città italiane in cui valuta i livelli di smog, la gestione idrica e i trasporti.

Milano spicca come la città sempre più green, elettrica e a mobilità condivisa. I dati riferiti al capoluogo lombardo, secondo l’associazione ambientalista parlano che quasi il 60% dei viaggi avvenga attraverso metropolitana, bus, filobus e tram.

Che i mezzi pubblici cittadini sono sempre più ecologici, con emissioni tendenti allo zero (il 70% sono elettrici). 478 sono i viaggi che ogni milanese in media compie ogni anno sul trasporto pubblico. Moltissimi, perché la media nazionale è di soltanto 77.

Un buon numero di meneghini fa ormai uso di auto elettriche, 3mila , 16mila le biciclette e 500 le moto, con un cittadino ogni dieci che ha rinunciato alla propria automobile per usare esclusivamente in servizi di sharing.

Sempre secondo il rapporto di Legambiente ogni 100 cittadini ci sono 51 auto. L’obiettivo della giunta Sala è però di arrivare a quota 40 entro il 2030, nello stesso anno «la flotta Atm dovrà essere totalmente elettrica»  ha affermato la presidente Legambiente Lombardia, Barbara Meggetto, sottolineando come «le buone pratiche esistenti dimostrano quale sia la strada».

Ancora molto, però, è il lavoro da fare. Infatti, come sottolineato da Stefano Ciafani, presidente di Legambiente, se «su alcuni fronti le politiche ambientali nelle nostre città migliorano anche in modo inaspettato, come nel caso dei rifiuti e dell’economia circolare» su altri, la situazione è ancora stagnante.

Ai primi posti anche le città di Mantova, Parma, Bolzano, Trento e Cosenza.

In fondo all’elenco, invece, Catania, Agrigento e Massa. Intanto dal 21 gennaio prossimo,nell’anello intorno ai confini di Milano non potranno più entrare e circolare i veicoli Euro 0, 1, 2 e 3 diesel.

Il divieto varrà dal lunedì al venerdì, dal primo mattino a sera: divieto che diventerà fisso gradualmente. Lo aveva annunciato al Festival dell’energia quest’estate il sindaco Sala. «Sarà un passaggio delicato, ma pensiamo sia il momento di farlo», aveva detto Sala, per spiegare il nuovo passaggio del progetto anti- inquinamento di Palazzo Marino.

«L’Italia del buon ecosistema urbano è principalmente l’Italia che fa, che fa bene e spende bene le sue risorse, che si evolve e pianifica le trasformazioni future», lo scrive in una nota Legambiente, che sottolinea l’eccellenza milanese nella pratica della mobilità condivisa.

Rispetto al rapporto del 2017, infatti, Milano scala otto posizioni grazie alle nuove soluzioni ecologiche adottate.

Leggi anche

I più letti della settimana

Altri articoli

Simple Share Buttons