Cittadinanza globale

L’Amu, Azione per un mondo unito, ha compiuto 25 anni.  
Donnne africane
Appartiene al dna degli italiani lo sguardo che abbraccia il proprio Paese a partire da una visione universale. Lo testimonia la storia delle realtà missionarie, come di tanti progetti nati in ambito civile, che sono ambasciatori di pace e giustizia nel mondo.

 

È in questo ambito che va segnalata, come una risorsa presente in Italia, l’organizzazione non governativa Amu, Azione per un mondo unito, che nel 2011 ha compiuto i primi 25 anni di vita. Un periodo in cui sono stati realizzati oltre 300 progetti di cooperazione con Paesi in necessità attraverso una scelta che richiede un cambiamento culturale. L’Amu lavora, infatti, per «la promozione dei diritti fondamentali, l’educazione ad uno stile di vita sobrio e improntato a una cultura del dono, all’uso responsabile delle risorse, alla cittadinanza globale».

Una rete di reciprocità che inizia dalla raccolta dei fondi per poter sperimentare una condivisione a livello planetario. Per approfondire: www.amu-it.eu

Leggi anche

I più letti della settimana

Altri articoli

Simple Share Buttons