Brevi media

CIAMPI AI GIORNALISTI: GUARDATE ALL’EUROPA E AL MONDO Serve una maggiore apertura internazionale dei nostri media. Bisogna guardare e raccontare di più quello che accade in Europa e lontano dall’Europa. L’esortazione è contenuta nel saluto che il presidente della Repubblica, Carlo Azeglio Ciampi, ha rivolto agli operatori della comunicazione italiani riuniti al Quirinale per la consegna dei premi di giornalismo Saint Vincent. Un’occasione nella quale il presidente ha ricordato come tale apertura debba abbracciare ogni ambito dell’informazione e della formazione. Elogiando, ad esempio, iniziative come quella di utilizzare il quotidiano in classe – sforzo che permette di avvicinare i giovani alla lettura -, ha sottolineato come occorra includere anche la conoscenza di giornali di altri paesi europei al fine di realizzare una comunanza di opinioni e di dibattito che è vitale per il futuro dell’Europa dei cittadini. E, verso le nuove generazioni, grande è la responsabilità di giornalisti ed editori ai quali Ciampi ha augurato un atteggiamento autorevole e serio: L’autorevolezza – ha spiegato – quella vera, di contenuto, di impegno, vince, fa ascolto, smentendo quel luogo comune che vuole i giovani sempre più favorevolmente dediti allo svago. Della tv e della radio, ha messo in evidenza come esse, per le peculiarità che le caratterizzano, siano insostituibili strumenti che favoriscono la partecipazione a tutto quanto accade nel mondo di oggi. A tale scopo anche la Rai deve conservare, rafforzare, migliorare sempre di più la sua attività di servizio pubblico, nei contenuti editoriali e culturali, nell’informazione e nello stile. L’augurio con il quale il presidente ha salutato i giornalisti è quello di continuare ad essere protagonisti di un’informazione che alimenta ed arricchisce la cittadinanza, e che favorisce una partecipazione attiva alla realizzazione del bene comune. OCCHIO AL SITO De Gasperi on line In occasione del 50° anniversario della morte di Alcide De Gaspari, nell’ambito delle celebrazioni coordinate dal Comitato nazionale Alcide De Gasperi e l’Europa, indetto dal ministero per i Beni e le attività culturali, l’Istituto Luigi Sturzo ha promosso la realizzazione di un portale dedicato allo statista trentino (www.degasperi.net). Il portale, che permette un accesso alle fonti in chiave interamente digitale, si propone anche come punto di incontro per studenti, studiosi, operatori dei media o appassionati di storia e di politica, che desiderino approfondire la conoscenza di De Gasperi e dei temi che hanno caratterizzato la sua opera, la storia politica italiana del Novecento e le vicende dell’integrazione europea. IN LIBRERIA Dietro il giornale Non è facile per chi si trova in mano un giornale appena acquistato in edicola pensare all’intera complessità che sta dietro a quel prodotto cartaceo. Giuseppe Costa, giornalista e docente universitario, nel suo testo Dietro il giornale. Elementi di storia, teoria e pratica accompagna il lettore nella conoscenza del mondo del giornalismo. L’autore, inquadrando la professione nell’ambito delle scienze della comunicazione, mette in rilievo la complessa problematica che soggiace all’attività giornalistica e la responsabilità sociale che la caratterizza. Il testo è corredato inoltre da documenti sui diritti, i doveri ed i codici deontologici. (Editrice Las, 13.00 euro).

I più letti della settimana

Amazon, un fenomeno da conoscere bene

Caparezza

La scelta di Caparezza

I miei segreti

Ripartiamo

Ripartiamo. Ok. Ma come?

Simple Share Buttons