Armi, le responsabilità dell’Italia

Il direttore di Città Nuova intervista Giorgio Beretta, analista dell'Opal, l'Osservatorio permanente sulle armi leggere e le politiche di sicurezza e difesa.

Nella produzione e nel commercio di armi l’Italia e gli altri Paesi europei sono tra i maggiori esportatori nel mondo. Nel nostro Paese, in particolare, gli armamenti prodotti e venduti sono aumentati enormemente. Ma dove finiscono questi strumenti di morte? Soprattutto in Medio Oriente… In questo modo l’Italia, l’Europa, sottolinea Giorgio Beretta, analista dell’Opal, sostengono quelle guerre che affermano invece di voler fermare. L’intervista del direttore di Città Nuova, Aurora Nicosia, a Loppianolab.

Leggi anche

I più letti della settimana

Altri articoli

Simple Share Buttons