Appuntamenti

MOSTRE Africani in Africa Oltre 130 opere di 20 artisti contemporanei documentano l’eccezionale creatività di un mondo che ha ispirato autori da Picasso a Warhol. Africani in Africa. Firenze, Borgo degli Albizzi, 28. Fino al 6/3 (catalogo Giunti) Picasso: luoghi e riti del mito Circa trecento opere, tra dipinti, disegni, ceramiche, incisioni e fotografie di grandi interpreti. Un filo che collega punti immaginari del Mediterraneo picassiano: dai dipinti giovanili realizzati a Malaga e Barcellona a quelli dell’età più matura, ad alcuni disegni realizzati sotto l’influenza del viaggio italiano del 1917, ai dipinti di Antibes fino alle ceramiche. Pablo Picasso. I luoghi e i riti del mito. Salerno, Complesso Monum. di Santa Sofia, fino al 13/3. Paladino, Richon, Artschwager Le opere di tre protagonisti dell’arte contemporanea internazionale, tre modi diversi di intendere il disegno, la grafica e la fotografia. Trilogia. I disegni di Mimmo Paladino, fotografie di Olivier Richon, grafiche e multipli di Richard Artschwager. Modena, Galleria civica, fino al 28/3. Arnolfo di Cambio A fianco del monumento, una mostra a cura di Giusi Testa, che illustra il restauro appena concluso. Arnolfo di Cambio. Il restauro del monumento del cardinal Guillaume De Braye. Orvieto, chiesa di San Damiano, fino al 7/3. Mario Merz Un omaggio all’artista recentemente scomparso. Merz esordisce nel 1953, autodidatta con una pittura di segno astratto-espressionista e, successivamente, con un trattamento informale del dipinto. Seguono l’installazione e la sperimentazione con materiali naturali o tecnologici come i tubi di neon per recuperare alla fine degli anni Settanta la figurazione. Mario Merz. Castello di Rivoli (To), fino al 27/3. Yohji Yamamoto Corrispondenze tra oltre 80 abiti che ripercorrono il percorso stilistico di uno dei designer più carismatici della moda contemporanea e gli spazi, i quadri e le s c u l t u r e della Galleria d’Arte Moderna di Palazzo Pitti. Un dialogo serrato tra forme diverse di arte, unite da una comune idea di bellezza. Corrispondences – Yohji Yamamoto. Firenze, Palazzo Pitti, fino al 6/3. Monaci in armi La più grande mostra sugli ordini religiosi-militari, la cui storia – nata sull’onda emozionale delle Crociate – continua tuttora. Manufatti dipinti testi armi da musei prestigiosi. Monaci in armi. Gli Ordini religiosi militari dai Templari alla Battaglia di Lepanto. Roma, Castel Sant’Angelo, fino al 15/4 (catalogo Retablo editore) Valeria Corvino Una trentina di grandi tele in un connubio fra pittura e scultura che, apparentemente rivolto al passato, lo reinterpreta e lo rimodella attraverso arditi tagli di immagine o sapienti zoomate su alcuni particolari. Allusione della forma. Valeria Corvino. Napoli, Maschio Angioino, dal 4 al 26/2. Kijno e Carnevali Un altro Confronto da Museo con due artisti di diversa nazionalità: il polacco Ladislas Kijno, ma residente in Francia, e l’italiano Erio Carnevali. L’intrigante medianica pittura cosmica di Kijno, che s’ispira agli insiemi dell’atomo, confrontata al musicale, in senso visivo, vedutismo dell’italiano, che da anni insiste su orizzonti di colore. Kijno e Carnevali. Il cosmo della Meccanica mentale e gli orizzonti del colore. Museo G. Bargellini, Pieve di Cento (Bo), fino al 6/3. Un secolo di turismo in Valtellina. Viaggio fra storia e attualità. Mostre e volumi in occasione dei mondiali di sci 2005.Milano, Galleria Gruppo Credito Valtellinese, fino al 22/2. MUSICA Orchestra Roma e Lazio Nel 15° di attività, il complesso, con i concerti ormai affollati, presenta un ricco programma che spazia dalla contemporanea (Sinopoli, Battistelli, Villa Lobos, Ravinale, Sbordoni, Ziino,Tarabella) ai classici Chopin, Beethoven Ravel Mozart, Haydn e compagni. I concerti nella Sala Sinopoli al Parco della Musica. 06-80241278.

Leggi anche

I più letti della settimana

Altri articoli

Simple Share Buttons