Sbarchi, salvati altri 400 migranti

La Guardia costiera ha tratto in salvo 398 persone di nazionalità subsahariana al largo delle coste libiche. Oggi l'arrivo a Catania. Dopo gli attentati in Tunisia, Msc e Costa crociere hanno cancellato i prossimi scali nel Paese
Barcone immigrati vuoto

Continuano i viaggi della speranza dal Nord Africa verso l'Italia. Ieri, infatti, i militari a bordo della nave Dattilo della Guardia costiera, in diverse attività di soccorso, ha tratto in salvo 398 migranti di nazionalità subsahariana al largo delle coste libiche. Di questi, 198 sono stati trasbordati dal mercantile Shaya precedentemente dirottato in zona dal Centro nazionale di soccorso della Guardia costiera di Roma, mentre gli altri 200 sono stati salvati da due gommoni fatiscenti che avevano segnalato di essere in difficoltà tramite telefonate satellitari alla centrale operativa di Roma.

Dopo il salvataggio, la nave Dattilo si è diretta verso il porto di Catania dove giungerà questa mattina. Sempre stamani, con un twitt, la Guardia costiera ha fatto sapere che, dopo gli attacchi terroristici in Tunisia, che hanno provocato la morte di una ventina di persone, di cui quattro italiani, Msc e Costa crociere hanno cancellato tutti i prossimi scali per la Tunisia.

Leggi anche

I più letti della settimana

Altri articoli

Simple Share Buttons