Olismo: il futuro della medicina?

Il notevole sviluppo della tecnologia ha permesso anche nel campo della medicina di varcare soglie impensabili nelle tecniche diagnostiche e terapeutiche.

Nonostante ciò, l’insoddisfazione dei pazienti nei confronti soprattutto del rapporto col medico è aumentata, mettendo in forte evidenza i punti deboli del metodo “biomedico” classico, che dà più spazio, tra l’altro, allo studio del disturbo in sé, prescindendo dalla persona che ne è affetta. L’articolo intende passare in rassegna alcuni aspetti della suddetta crisi e presentare un approccio olistico, globale, al paziente e al suo modo specifico di vivere un determinato disturbo; modo che è influenzato non solo da fattori legati all’individuo con le sue caratteristiche fisiche, psichiche e spirituali, ma anche all’influenza socioculturale del contesto in cui vive. Questo approccio apre le porte a un metodo clinico che, pur essendo completamente incentrato sul paziente, rimette nella giusta luce anche il medico come persona.

 

Articolo completo disponibile in Pdf

Leggi anche

I più letti della settimana

Altri articoli

Simple Share Buttons