Salute

Vivere vicino ad aree verdi riduce il rischio di demenza

Una ricerca degli studiosi australiani ha dimostrato che vivere vicino ad aree verdi, lontani da traffico e criminalità, allunga la vita e riduce il rischio di demenza.

valnontey-parco-nazionale-del-gran-paradiso-foto-di-gianfranco-gasperi, licenza creative commons CC BY-SA 4.0 https://it.wikipedia.org/wiki/File:AutostradaParadiso1.jpg
Foto Pexels
Rete Ambiente Milano Ansa/Matteo

Vivere tranquilli, in quartieri con poca criminalità, vicini ad aree verdi e senza inquinamento e rumori aiuta a vivere meglio e più a lungo. In particolare, secondo i ricercatori della Monash University di Melbourne, in Australia, aiuterebbe a ridurre i fattori di rischio per la demenza e a vivere circa 2 anni e mezzo in più. È evidente che risultano penalizzate le persone più povere, che vivono in quartieri a rischio o nelle periferie, ma anche quanti abitano in zone in cui si sente la presenza della criminalità organizzata. La presenza di aree verdi, secondo gli studiosi, aiuta a ridurre ipertensione, obesità e colesterolo alto, permette di socializzare, fare attività fisica, stare lontani da fonti di stress come lo smog e i rumori.

Guarda anche

Società
Buona giornata della felicità

Buona giornata della felicità

di

I più visti della settimana

Salute e benessere
Bocconi piccoli per non soffocare

Bocconi piccoli per non soffocare

di
Edicola Digitale Città Nuova - Reader Scarica l'app
Simple Share Buttons