Mamma, mi si è sciolto il film!

Un Dvd che si “autodistrugge” entro 48 ore. Non si tratta della trama di un film di spionaggio, ma dell’ultima frontiera tecnologica che verrà impiegata dalla Buena Vista Entertainment, la divisione home video della Disney, a partire dal prossimo agosto come nuova modalità di noleggio dei film. Un noleggio “usa e getta” che dovrebbe consentire a Disney di moltiplicare il suo giro d’affari, distribuendo i suoi prodotti ovunque (dall’edicola al supermercato, dall’autogrill alle stazioni) ed eliminando al contempo l’onere per il cliente di dover poi restituire il supporto, come avviene invece nelle normali videoteche. Una volta scaduto il tempo di noleggio (48 ore dall’apertura della confezione), infatti, il Dvd diverrà inutilizzabile, grazie ad un timer chimico innescato col togliere l’involucro, e potrà essere buttato nel cestino dei rifiuti. La nuova tecnica della Disney non è volta a rendere la vita difficile alla pirateria (questi Dvd potranno essere duplicati, esattamente come gli altri), quanto piuttosto ad allargare all’inverosimile il mercato del nolo marginalizzando progressivamente la distribuzione tradizionale che obbliga il cliente a riconsegnare in tempo il supporto video, pena il pagamento di una penale (piuttosto salata) per ogni giorno di ritardo. INTERNET:Bollino blu Come per l’aria, i cibi e le spiagge, arriva il bollino blu anche per Internet, a certificare i siti più affidabili, soprattutto se offrono la possibilità di fare acquisti ed espongono quindi l’utente al rischio di truffa. Lo hanno deciso le associazioni di consumatori che hanno redatto una lista dei migliori siti (per affidabilità): a questi spetterà il “bollino blu”. Dopo che uno studio accurato, commissionato dall’Intesa dei consumatori, ha rivelato che due consumatori su tre si dichiarano interessati ad investire di più su Internet a patto di poter contare su una maggiore affidabilità dei siti, molte aziende si sono dichiarate disponibili a sottoscrivere un impegno preciso che va dall’efficienza del servizio assistenza ai clienti alla puntualità, dalla trasparenza alla identità chiara della persona fisica o giuridica titolare del sito, dalla sicurezza delle transazioni alla privacy dell’utente. IN LIBRERIA: Si può credere a un testimone? Un libro a cavallo tra la psicologia e la comunicazione, questo di Giuliana Mazzoni (Si può credere a un testimone?, il Mulino, pp. 209, E 12,80): può un testimone (o presunto tale) essere credibile nella sua testimonianza, che sia in un’aula di tribunale o sulle pagine di un giornale? La memoria non è mai una fotografia esatta di quanto si è visto accadere, perché la memoria è un meccanismo estremamente complesso della nostra psiche. Serve quindi precauzione nell’uso delle testimonianze, cosa che evidentemente è assai complessa da conciliare con i ritmi frenetici della produzione giornalistica attuale. (m.z.) MEDITERRANEO: Quali media per i bambini? Per la prima volta “Agorà”, il Summit mediterraneo su i media per bambini, organizzato con successo da sette anni in Grecia, dal Centro europeo della televisione per l’infanzia (Ectc, Europena Children’s Television Centre), si terrà in Italia, a Bologna, dal 20 al 23 giugno, organizzato da Raisat Ragazzi, il canale tematico Rai per ragazzi dai 3 ai 12 anni. Agorà 2003 avrà come tema principale la convergenza dei media per bambini, approfondendo i principali aspetti di quest’ultima tendenza del mercato della comunicazione, analizzandone lo sviluppo e i progetti maggiormente innovativi dedicati ai più piccoli. Interessanti i temi in programma: network mediterranei di collaborazione per gli operatori del settore, canali tematici per bambini e ragazzi in Europa e nel Mediterraneo, prospettive di co-produzioni e partnership nel Mediterraneo, tivù e media interattivi per bambini, e soprattutto qualità dei prodotti per bambini e ragazzi. Nel sito www.agoramed.gr il programma ed altre informazioni utili.

Leggi anche

I più letti della settimana

Altri articoli

Simple Share Buttons