La Rossa si è fatta verde

Un prototipo Ferrari ideato per soddisfare le esigenze dell'ecologia.
Ferrari
Non ha certo mancato di attirare l’attenzione dei visitatori del Salone dell’auto di Ginevra una Ferrari alquanto innovativa. Non che la tradizionale “Rossa” di Maranello non abbia da sempre costituito un forte motivo di attrazione, ma questa volta si è addirittura colorata di verde. E tale non è solo la livrea, ma anche, nella sostanza, il propulsore, rispettoso delle esigenze ecologiche soddisfatte da questo prototipo che ci auguriamo di vedere presto correre sulle nostre strade.

In sostanza si tratta di una vettura a trasmissione ibrida applicata alla 599GTB Fiorano, capace – ci assicurano – di non penalizzare le eccellenti doti dinamiche di questa berlina. Le batterie agli ioni di litio sono piatte e collocate sotto il pavimento della vettura, col risultato di abbassarne il centro di gravità. Il motore elettrico compatto, pesa 40 kg ed è accoppiato al cambio. L’erogazione della potenza è assicurata così continuativamente tra il motore elettrico e quello termico, essendo il primo in grado di produrre oltre cento CV e durante la fase di frenata di ricaricare le batterie.

Pur mantenendo inalterate le caratteristiche di sportività di ogni Ferrari, questa vettura riesce ad abbattere del 35 per cento le emissioni di CO2. È già qualcosa…

Leggi anche

I più letti della settimana

Altri articoli

Simple Share Buttons