In libreria

Montagna GIANNI CALCAGNO, “STILE ALPINO. UN DECENNIO DI SCALATE”, VIVALDA, PP. 288, M18,08 – È il libro più intenso del grande alpinista genovese scomparso in Alaska un decennio fa perché ci restituisce il racconto appassionato, a tratti sofferto come una confessione, della fase decisiva della sua carriera. (o.p.) Scienze politiche MARIA LAURA LANZILLO, “TOLLERANZA”, IL MULINO, PP. 136, M9,30 – Un agile volume che scava nelle radici filosofiche e politiche della tolleranza (il primo a teorizzarla fu sant’Agostino), una virtù che è tornata di moda in un momento in cui gli ordinamenti statali non riescono più a garantire la solidità del sistema politico nazionale e internazionale. (p.p.) Scrittura ANTON CECHOV, “SENZA TRAMA E SENZA FINALE” , MINIMUM FAX, PP. 103, M6,50 – 99 Consigli di scrittura da un grande autore russo, tratti dal suo ampio epistolario e riproposti oggi ai giovani scrittori. Proprio per la non sistematicità del libro, la lettura è gradevole e utile per chi voglia tuffarsi, con la propria personalità, nella scrittura letteraria. Ma questi consigli non bastano per fare un buon scrittore. (m.z.) Narrativa DAVID MALOUF, “LA MATERIA DEI SOGNI”, FRASSINELLI, PP. 246, M15,50 – Sono i sogni a popolare questa raccolta di racconti, intrisi di poesia e di umana pietà. Sogni che turbano i sogni dei personaggi, risvegliano desideri e aspirazioni, esprimono il bisogno di fuga, evasione, leggerezza. Sullo sfondo di un’Australia che, per lo scrittore, “rappresenta l’età dell’innocenza, incontaminata e splendida come l’infanzia”. (o.p.) Ragazzi R.PAPETTI E G.ZAVALLONI, “GIOCATTOLI CREATIVI”, EDITORIALE SCIENZA, PP. 96, M9,90 – Ecco un simpatico manualetto “per adulti, bambini e bambine, perché insieme trovino il tempo e il gusto di giocare “. Come? Costruendo con poco, grazie agli appunti, schizzi, disegni e consigli di mastro Nocciola, giocattoli creativi. E facendo lavorare intelligenza e abilità manuale. (o.p.) Società STEFANO PAGAZZI, “NOSTALGIA DI VIVERE”, CITTÀ NUOVA, PP. 176, M11,00 – Un bagno nel mondo della tossicodipendenza, senza però uno sguardo pietistico o scandalizzato, ma semplicemente attento e compassionevole (cum-patere, cioè patire insieme). Lettere di drogati e ex drogati, in un crescendo di domande senza risposte. Nei tossicomani è l’intera società che si specchia. Bella l’introduzione di Damiano Tommasi, calciatore della Roma. (p.p.) Cultura religiosa ANDRÉ PAUL, “I MANOSCRITTI DEL MAR MORTO”, ELLEDICI, PP. 328, M18,00 – Cosa dicono i celebri testi di Qumran, scoperti nel 1947? Chi li ha scritti o raccolti? Giovanni Battista e Gesù sono stati alla loro scuola, e i libri del Nuovo Testamento recano l’impronta delle loro dottrine? Sono alcune delle tante domande a cui, dopo cinquant’anni di lavoro degli esperti, risponde l’autore, dottore in lettere e teologia. Suo intento è di far conoscere un tesoro rimasto lungamente nascosto, raccontando l’appassionante storia della più grande scoperta archeologica del XX secolo. (o.p.) Letteratura CLAUDIO MAGRIS, “DIETRO LE PAROLE”, GARZANTI/ELEFANTI, PP. 382, M12,00 – In questa raccolta di articoli ed elzeviri lo scrittore e studioso di letteratura tedesca si cimenta sovente con materie ed aree culturali diverse, dalla “piccola patria” triestina agli intrighi della grande letteratura cosmopolita, da Biagio Marin, insomma, a Joyce e Proust, ma senza trascurare il vecchio Salgari dei nostri libri giovanili. (o.p.)

Leggi anche

I più letti della settimana

Altri articoli

Simple Share Buttons