I fichi secchi

Quando finisce la stagione dei fichi, gli amanti di questi gustosi frutti si rivolgono ai fichi secchi, che conservano molte benefiche proprietà.
fichi

Il modo di dire: «Non vali un fico secco», cioè «Non vali niente», non risponde alla realtà, perché i fichi secchi sono, invece, ricchi di utili e salutari sostanze. Quando finisce la stagione dei fichi, gli amanti di questi gustosi frutti si rivolgono ai fichi secchi, che conservano molte benefiche proprietà. I fichi secchi hanno un valore nutritivo molto elevato e si arricchiscono di zuccheri.

 

Sono ricchi di calcio, minerale essenziale per le nostre ossa, di ferro, utile per le persone anemiche; posseggono un buon contenuto di potassio, magnesio, fosforo e hanno vitamine A e B.

Mentre i fichi freschi forniscono solo 70 calorie per cento grammi, quelli secchi ne forniscono 260 e sono, pertanto, molto energetici. L’integrazione nella dieta dei fichi secchi è indicata particolarmente in caso di magrezza e di stanchezza, sia di origine fisica che psichica. Sono ricchissimi di fibre perché il loro contenuto aumenta di cinque volte con l’essiccazione e ciò li rende ottimi lassativi. A tale scopo alcuni consigliano di tenerli ammollo per alcune ore, assumerne almeno quattro e bere molta acqua.

Con i fichi secchi cotti si possono fare tisane, indicate specialmente durante il periodo invernale contro le infiammazioni delle vie respiratorie.

 

Infine una speranza: c’è da segnalare che i ricercatori giapponesi dell’Istituto Mitsubishi-Kasei di Scienze biologiche di Tokio hanno isolato dai fichi alcune promettenti sostanze antitumorali.

I più letti della settimana

Se EDB chiude…

Vasco

Pensiero debolissimo, anzi no

La vita, la follia, la speranza

Gocce di Vangelo 21 ottobre 2021

Gocce di Vangelo 18 ottobre 2021

Simple Share Buttons