Gli ingredienti segreti dell’amore

Nicolas Barreau - Feltrinelli 
Nicolas Barreu "Gli ingredienti segreti dell'amore".
Post nubila phoebus. Dopo le nuvole, il sole. Capita, di trovarsi in un vicolo cieco. Quando la vita ti caccia nell’angolo del ring e ti rifila solo botte. Poi un giorno cambia. Sei stato tu che non ti sei arreso, che hai lottato, che hai imparato qualcosa e sei cambiato? Sono state le mutate circostanze a concederti di voltare pagina? O è stato il destino decretato in cielo? Difficile saperlo, ma tant’è, a volte torna il sole. È capitato ad Aurélie, giovane parigina, cuoca e proprietaria d’un piccolo ristorante incastonato tra le stradine di quel delizioso quartiere parigino che è Saint Germain.

 

L’uomo con cui viveva la lascia all’improvviso, non una parola: soltanto un biglietto sul tavolo. Lei è sconvolta, amareggiata e incavolata. Ma la vita ha deciso di regalarle ancora un sorriso, di quelli che meritano, che rimangono stampati sulle labbra. Capita attraverso una serie di coincidenze che la portano a leggere un libro che la entusiasma e ad infatuarsi del suo autore, o meglio della sua foto stampata nel retro copertina. Però il vero autore è lo sconosciuto André, editor della casa editrice che ha pubblicato il libro. Per capire come sono andate le cose non c’è che da leggere Gli ingredienti segreti dell’amore. Un libro d’una leggerezza unica, simpatica e tenera. L’autore Nicolas Barreau è un parigino classe ’80, che ama la solitudine. Ma che evidentemente sa qualcosa dell’amore.

 

Tanto da rivelare: «A volte è più facile convivere con la menzogna che con la verità». La qual cosa capita in tante famiglie apparentemente riuscite, in tanti rapporti di psuedo-amore. Ma quando s’incontra la persona giusta, ci s’accorge che le nubi sono spazzate via e splende il sole, la verità. La fatica di costruire l’amore rimane, ma è piacevole. È come scegliere gli ingredienti per una ricetta: si deve mettere al bando la paura, provare gusti nuovi, mescolare audacemente le spezie. Cosa che fanno André e Aurélie.

Leggi anche

I più letti della settimana

Altri articoli

Simple Share Buttons