fbpx

Contributi al part-time

Contributi al part-time Con l’obiettivo di aiutare i genitori a conciliare i tempi di lavoro e di vita della famiglia, il comune di Ferrara ha promosso un nuovo progetto. I lavoratori dipendenti che, nel secondo e terzo anno di vita del figlio, decidono per il part-time, riceveranno un sostegno economico. E così le imprese che accolgono le loro richieste. I contributi variano da 1000 a 3000 euro e sono proporzionali alla durata e alla riduzione dell’orario di lavoro. L’accordo è stato siglato dall’amministrazione comunale e provinciale, dai rappresentanti delle organizzazioni sindacali e delle associazioni imprenditoriali cittadine. Sito contro la pedofilia L’Associazione Onlus Meter, nata per promuovere la cultura, i diritti e la tutela dell’infanzia su iniziativa di don Fortunato Di Noto, consulente per le politiche dell’infanzia al Ministero delle Comunicazioni, ha lanciato un nuovo portale contro la pedofilia. Sul sito www.associazionemeter. it, è offerta la consulenza di esperti in materia giuridica, psicologica, sociologica, medica e informatica. Sono proposti progetti mirati per genitori, insegnanti, bambini e ragazzi. Si può accedere ad informazioni e documenti e vi è la possibilità di segnalare immediatamente la conoscenza di siti pedopornografici per inoltrare la denuncia alle autorità competenti. Museo come baby-sitter Guidati da alcuni specialisti capaci di trasmettere i segreti della natura e della storia, bambini anche piccoli (dai tre anni in su) fanno un’esperienza coinvolgente e istruttiva alla scoperta del mondo. L’occasione è data dall’Associazione didattica del Museo civico di storia naturale di Milano. Diverse attività sono dedicate agli alunni accompagnati dagli insegnanti e genitori e figli insieme. Inoltre i ragazzini possono essere lasciati in affidamento agli esperti per l’intera giornata durante il periodo estivo e natalizio. Il successo dell’iniziativa ha spinto altre associazioni museali e strutture a ripetere l’esperienza (www.assodidatticamuseale. it; tel. 02. 88463337). Famiglie professionali L’accoglienza temporanea di bambini in difficoltà può diventare un lavoro. Si tratta del progetto “Famiglie professionali”, elaborato dalla provincia di Milano. Una famiglia, in cui uno dei due genitori è un educatore oppure è disposto a seguire un corso di formazione, accoglie un minore in casa per un periodo. Oltre all’affetto e all’attenzione, può offrire la competenza, particolarmente necessaria nelle situazioni più difficili. Per l’opera svolta riceverà un compenso di circa 1000 euro. (Per inf.: Francesco Attanasio – Casa Famiglia Murialdo, 02.93566635) G.P.

Leggi anche

I più letti della settimana

Sommario

Altri articoli

Simple Share Buttons