Chiara rieletta presidente

Il messaggio del papa è stato il momento culmine dell’assemblea dei Focolari. “Il fatto che Giovanni Paolo II ci abbia indirizzato una lettera così significativa in occasione di questa nostra assemblea – ha commentato Chiara Lubich – dice quanto la chiesa dia valore a riunioni del genere. Anche nel nostro movimento si ripete un po’ quello che è il mistero della chiesa, nella quale vi sono delle persone che assumono ruoli gerarchici, che sono essenziali”. E ha continuato: “Per spiegare tutto ciò, può forse servire il piccolo esempio di quanto si è ripetuto proprio ieri, nella circostanza del mio incontro col papa. In effetti, in occasione delle udienze col Santo Padre, più di una volta mi è successo che, uscendo dall’incontro, abbia avuto l’impressione che mi si aprisse il cielo, che sentissi un’unione diretta con Dio, a conferma che i nostri superiori ecclesiastici sanno “scomparire” per mettere insieme l’uomo con Dio. La cosa si è ripetuta anche ieri: torno a casa e mi trovo un’unione con Dio diretta, piena, totale, che non lasciava posto ad altro. Vorrei che tutti sapessero quel che mi è successo, per capire come lo Spirito Santo considera la gerarchia, questi suoi strumenti atti a portare avanti la chiesa”. Sintetizzando i lavori del mese, Chiara Lubich ha concluso: “In questi giorni abbiamo vissuto un periodo particolare, con grazie fuori dal comune. Forse non siamo troppo abituati alle norme giuridiche, anche perché viviamo ancora nel momento carismatico di sviluppo dell’Opera di Maria; tuttavia, in questi giorni si è visto come questo modo di radunarsi, di convenire sia volontà di Dio”. L’Assemblea dei Focolari si è svolta dal 17 al 20 ottobre, preceduta da tre giorni di ritiro spirituale e da tre settimane di intensa preparazione. Ha confermato all’unanimità Chiara Lubich come presidente, rieleggendo nel contempo il co-presidente vicario nella persona di Oreste Basso, oltre ad eleggere quaranta consiglieri generali.

Leggi anche

I più letti della settimana

I miei segreti

kung Küng

Hans Küng, l’arte del margine

Amore e delusione

Altri articoli

Con lo smartphone nei campi rom

In libreria

Gocce di Vangelo 17 aprile 2021

La scelta di Caparezza

Ripartiamo. Ok. Ma come?

Amazon, un fenomeno da conoscere bene

Simple Share Buttons