Appuntamenti

MOSTRE Giorgia Fiorino A fotografi di fama internazionale l’incarico di interpretare attraverso le loro opere il territorio e i suoi abitanti, le architetture della storia e quelle della contemporaneità, l’ambiente, il paesaggio naturale e industriale. Tra questi Keiichi Tahara, Raymond Depardon, Giorgia Fiorio, Ralph Gibson. Giorgia Fiorino. Piemonte. Una definizione fotografica. Castello di Rivoli, fino al 31/8. Mario Giacomelli Oltre 100 immagini, 69 delle quali inedite. “Fotografo europeo è Giacomelli che ingloba dentro la propria poetica la coscienza dell’Infinito di Giacomo Leopardi e la cadenza visiva, tutta nordica e in bianco e nero, de Il Settimo Sigillo di Ingmar Bergman – scrive in catalogo Achille Bonito Oliva -. Nelle cento foto su Walter Bastari la fotografia di Giacomelli ci lascia la sua ultima definizione del linguaggio come natura morte”. Mario Giacomelli.Vita del pittore Bastari. Napoli, Museo nazionale di Capodimonte, fino al 26/10. Alberto Sordi Una mostra antologica dedicata al grande attore scomparso con preziosi materiali iconografici relativi ai film che hanno raccontato le storie italiane da lui interpretate. Ampio spazio anche alle locandine disegnate dai maggiori cartellonisti dell’epoca. Alberto Sordi. Un attore grande grande. Madonna di Campiglio (Tn),Centro Rainalter, dal 12/7 al 14/9. Jonas Dahlberg L’artista svedese presenta tre installazioni ambientali – disegni, fotografie e proiezioni – che creano un percorso spaziale in galleria snodandosi fra i temi del controllo e della sorveglianza. Come lo spazio può essere monitorato, controllato, spiato? Come queste azioni modificano l’interpretazione del luogo? E come influiscono sul comportamento delle persone? Jonas Dahlberg. Roma, Magazzini di arte moderna, fino al 10/10. Giuseppe Flangini Oltre sessanta opere di cui quaranta lavori ad olio e una ventina di disegni significativi del percorso creativo del pittoreceramista- drammaturgo. Il progetto espositivo illustra inoltre lo sviluppo del tema dell’emigrazione degli italiani all’estero per motivi di lavoro. Giuseppe Flangini. L’enigma del quotidiano. Lanciano (Chieti), Auditorium Diocleziano, fino al 27/7. FESTIVAL Negroamaro Giunge alla sua terza edizione la Rassegna delle Culture Migranti (a Lecce dal 5/7 al 17/8). Negroamaro è soprattutto un contenitore di eventi musicali (Gilberto Gil, il 6/7; Caetano Veloso, il 20/7; Kronos Quartet, 1/8); appuntamenti teatrali (Villa Rosa con Giovanni Martini, l’8/7; Breviario Mediterraneo in una riduzione scenica del testo di Pedrag Matvejevich con Omero Antonutti); cinema; incontri artistici come Along the Egnatia, un progetto di Osservatorio Nomade a cura della Fondazione Olivetti; e Notti della Taranta (sezione dedicata al recupero della pizzica salentina). Orestiadi di Gibellina Quest’anno due progetti di autori siciliani: Enzo Alaimo (Villarosa, 26 e 27/7), e Spiro Scimone (Il cortile, dal 6 al 10/9); e una rilettura contemporanea dei grandi miti del passato: Agamennone (dall’11 al 13/9), regia e sceneggiatura dell’ispano argentino Rodrigo Garcia, che apre un progetto pluriennale puntando attraverso l’Orestea di Eschilo a stabilire un ponte con l’Africa. Inoltre l’1 e 2/8, La morte di Danton di Georg Büchner, regia di Aleksander Popovski. MUSICA Macerata Opera Omaggio a Josef Svoboda con le sue storiche Lucia di Lammermoor (Mariella Devia) e Traviata (Eva Mei). Cavalleria e Pagliacci (debutto registico di Massimo Ranieri) e l’opera di Henze El Cimarròn. Macerata, Sferisterio. Dal 18/7 al 13/8. Tel: 0733- 233500 Paul Signac Un centinaio di opere – oli su tela, studi dipinti, disegni e acquerelli – ricostruiscono l’insieme dell’itinerario di ricerca dell’artista francese: pittore del Mediterraneo, ma anche sensibile alla poesia delle periferie industriali e dei grandi porti moderni. Paul Signac. Martigny, Fondazione Pierre Gianadda, fino al 23/11.

Leggi anche

I più letti della settimana

Altri articoli

Simple Share Buttons