Appuntamenti

Balthus La retrospettiva percorre tutti i periodi e i temi: ritratti, paesaggi e le giovani ninfe che costituiscono la componente maggiore del mistero Balthus. La mostra confronta anche i due mitici paesaggi urbani La Rue del 1933 e Le Passage du commerce-Saint-André, realizzato vent’anni dopo: due archetipi dello spettacolo della città. Balthus. Martigny (Svizzera), Fondation Pierre Gianadda, fino al 23/11. Bartoli e l’Umbria 55 dipinti e 67 tra disegni e acquarelli datati 1903- 1970 strettamente legati alla terra d’origine dell’artista. Accanto al lato umoristico- caricaturale, il pittore di scene di una non dimenticata vita di provincia e di monumentali nature morte. Amerigo Bartoli e l’Umbria. Terni, Palazzo Montani Leoni, fino al 25/10. La cena di Emmaus Dalla suggestione per l’omonima opera di Caravaggio, un piccolo film, un libro, una mostra. Elementi autonomi che si integrano. Un progetto culturale e visionario realizzato da Josè Corvaglia e prodotto da Gianluca Arcopinto. In otto stanze oltre 80 quadri sospesi che ripropongono fotogrammi e disegni. La cena di Emmaus. Vaste- Poggiardo (Le), Palaz zo Baronale, Piazza Dante, fino al 19/10. Foto del Vietnam 120 fotografie del fotoreporter abruzzese Ennio Iacobucci, esposte, per la prima volta. Scatti come Striscia di Gaza, sospetto terrorista arabo in attesa dell’interrogatorio, del 1967, e Soldati sudvietnamiti in posa dopo l’uccisione di un guerrigliero, del 1972, immediatamente richiamano alla mente immagini di altre guerre, più recenti. Vietnam. Fotografie di guerra di Ennio Iacobucci 1968-1975. Roma, Museo in Trastevere, fino al 14/9. David Lachapelle Circa 100 lavori, in gran parte ispirati alla Cappella Sistina di Michelangelo, presentano l’ultima ricerca del celebre artista tra segni di speranza, denuncia del consumismo e anelito spirituale. David Lachapelle. Firenze, Forte Belvedere, fino al 19/10 (cat. Giunti). Michele Cascella 80 opere che attraversano tutte le principali fasi espressive dell’artista, comprese fra il 1905 e il 1987, a cominciare dalle opere giovanili, fra Abruzzo, Milano e Parigi, nelle quali rivela il talento che lo contraddistinguerà, quello di colorista. Michele Cascella: la gioia di vivere. Francavilla al Mare (Ch), Museo Michetti, fino al 30/9. Terre d’Arno Un percorso espositivo dove l’esistenza del principale corso d’acqua toscano si intreccia con la vita artistica, storica, culturale del suo territorio. Dalle preziose incisioni seicentesche ai capolavori dei macchiaioli. Terre d’Arno. Paesaggi e sculture nella pittura italiana tra fine Seicento e metà Novecento. Seravezza (Lu), Palazzo Mediceo, fino al 12/10 Scultura e natura ad Agliè Autori contemporanei di differente provenienza per approfondire le relazioni che intercorrono tra natura e scultura. Inoltre un omaggio a due significativi artisti la cui presenza è ancora attualissima: Nam June Paik e Joseph Beuys. Scultura Natura. Oriente Occidente. Agliè (To), Castello Ducale, fino al 12/10.

I più letti della settimana

Casamicciola

Casamicciola: si poteva evitare

lutti

Lutti complicati

Simple Share Buttons